Conto termico per imprese: la guida per ottenerlo!

Conto termico per imprese: la guida per ottenerlo!

Conto termico per imprese: in questa guida trovi tutte le informazioni per capire come beneficiare degli incentivi se sei una PMI

Home » Conto termico per imprese: la guida per ottenerlo!

 

Nel labirinto dell’efficienza energetica, spiccano le luci dell’incentivazione. In un panorama energetico in continua evoluzione, saper distinguere e cogliere le opportunità giuste può spingere un’impresa verso una maggiore sostenibilità ed efficienza. Mentre i Certificati Bianchi hanno conquistato una posizione di rilievo per le azioni di efficientamento energetico nel settore industriale, il Conto Termico assume un ruolo determinante, specialmente per le piccole e medie imprese (conto termico PMI) e per le Pubbliche Amministrazioni.

Esso è l’anello di congiunzione che permette di sfruttare incentivi vantaggiosi per migliorare l’efficienza energetica degli edifici, garantendo al contempo una difesa efficace contro i sempre più pressanti rincari del gas. Dal suo esordio nel 2012, il Conto Termico 2.0, evoluzione del D.M. 16/02/2016, è diventato un punto di riferimento per chi intende abbracciare una transizione energetica mirata e sostenibile.

Eppure, nonostante un imponente budget di incentivi, una fetta significativa di questi fondi rimane inutilizzata. Questo dato, piuttosto sorprendente, sottolinea l’urgenza di promuovere e diffondere maggiormente le informazioni relative al conto termico per imprese e alle Pubbliche Amministrazioni. A tale scopo, il GSE ha introdotto le “Mappe del Conto termico per aziende e PA”, veri e propri vademecum che intendono facilitare l’accesso a questi fondi.

Per gli imprenditori pronti a rivoluzionare il proprio sistema di riscaldamento, puntando all’efficienza e alla sostenibilità, questa guida si presenta come un faro nel mare degli incentivi.

Desideri approfondire e sfruttare al massimo le potenzialità offerte dagli incentivi conto termico per imprese? Immergiti nell’articolo e scopri ogni singolo aspetto cruciale.

Cosa è il conto termico?

Nell’era contemporanea, la parola d’ordine per le aziende moderne è la sostenibilità. L’efficienza energetica e la sostenibilità non sono più semplici concetti, ma imperativi strategici per gli attori del settore industriale. E quando si parla di efficientamento energetico in Italia, il Conto Termico 2.0 emerge come il faro guida per le imprese che ambiscono a una rivoluzione verde nel proprio modello energetico. Ma di cosa si tratta e quali opportunità porta con sé per il tessuto imprenditoriale del paese?

In sintesi, il Conto termico 2023 è una leva finanziaria destinata a incentivare l’introduzione di soluzioni energetiche da fonti rinnovabili negli edifici dotati di impianto termico. Nato come risposta proattiva ai crescenti costi dell’energia e alle sfide climatiche del nostro tempo, si profila come la risposta per le imprese che puntano all’avanguardia energetica. Fondamentale sottolineare che il sostegno economico derivante dal conto termico per imprese è erogato direttamente dal GSE in tempi brevi, rendendolo un pilastro nell’ottica dell’efficientamento energetico rapido.

Tuttavia, non è un incentivo esclusivo per il settore privato. Anche le Pubbliche Amministrazioni, Cooperative e altre entità possono beneficiare del conto termico PA. L’entità del rimborso, oscillante tra il 40% e il 65% delle spese sostenute, dipende da una serie di variabili, rendendo fondamentale una profonda comprensione dei criteri per sfruttarlo al meglio.

Esistono differenze chiave negli interventi ammissibili tra privati e PA, e la chiara comprensione di tali sfumature può significare la differenza tra un incentivo medio e uno ottimale.

Se l’obiettivo è trasformare radicalmente la strategia energetica aziendale attraverso il Conto termico 2.0, la lettura di questo articolo ti fornirà tutte le risposte e gli approfondimenti necessari.

Quali interventi incentiva il Conto Termico per imprese e PA?

Nell’odierna sfida verso un futuro energetico sostenibile, le imprese stanno scoprendo strumenti preziosi che favoriscono l’innovazione e l’efficientamento. Il Conto termico per imprese è uno di questi. Ma quali interventi possono essere sostenuti per accedere a questo incentivo? Abbiamo cercato di fare il punto della situazione qui di seguito.

Interventi incentivabili per i privati

Nel dettaglio, per le aziende e i privati, le opportunità offerte dal conto termico sono numerose e articolate:

  • Sostituzione di impianti di climatizzazione con soluzioni d’avanguardia come le pompe di calore o generatori a biomassa fino a 2 MW.
  • Adozione di collettori solari termici fino a una superficie di 2.500 m2.
  • Ottimizzazione degli scaldacqua, preferendo, ad esempio, le pompe di calore rispetto ai tradizionali sistemi elettrici.
  • Innovazione attraverso sistemi ibridi, che coniugano pompe di calore e caldaie a condensazione.

E la nota veramente interessante?

Gli incentivi conto termico possono coprire addirittura fino al 65% delle spese totali, variando in base alle specificità tecniche dei progetti. E non è tutto: per alcuni dispositivi, l’accesso agli incentivi è ancor più snello, rappresentando un valore aggiunto per le imprese.

Interventi incentivabili per le PA

Le Pubbliche Amministrazioni (PA), oltre agli interventi sopracitati, possono avvalersi del conto termico PA per misure come:

  • Sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con soluzioni basate su generatori di calore a condensazione.
  • Isolamento termico attraverso superfici opache, come i cappotti termici.
  • Sostituzione degli infissi e introduzione di soluzioni per la schermatura e/o ombreggiamento.
  • Conversione degli edifici in strutture nZEB (Nearly Zero Energy Building).
  • Ottimizzazione dei sistemi di illuminazione con tecnologie efficienti.
  • Implementazione di tecnologie di building automation negli impianti termici ed elettrici.

Per questi specifici interventi, il rimborso previsto è del 40%, ma, per gli edifici nZEB, le detrazioni salgono al 65%.

Come fanno le imprese ad accedere al Conto Termico 2.0?

In un panorama dove la green transition diviene sempre più urgente, il Conto termico per imprese rappresenta una svolta significativa. Ma quale è la roadmap per accedere a questi incentivi conto termico?

  1. Registrazione: Il primo step è registrarsi nell’area clienti del GSE, dopodiché bisogna seguire la procedura per attivare l’applicazione Portaltermico. Questa fase iniziale è cardine per accedere agli incentivi proposti dal conto termico 2023.
  2. Tempistiche: Dopo aver effettuato la registrazione, è imperativo presentare la domanda di incentivo entro 60 giorni dalla conclusione dell’intervento. È essenziale sottolineare che l’intervento stesso non deve durare oltre 90 giorni dalla data dell’ultimo pagamento.
  3. Flessibilità per le PA: Le Pubbliche Amministrazioni godono di una certa agilità. Esse possono optare per la modalità “accesso a prenotazione”, una modalità che consente di ricevere un acconto. Al termine dei lavori, è fondamentale completare la procedura entro i canonici 60 giorni per ottenere il saldo.
  4. Erogazione degli incentivi: Questi vengono erogati nel giro di 30 giorni successivi al bimestre in cui si finalizza la scheda-contratto. Se l’importo è ≤ 5.000 euro, l’incentivo arriva in un’unica tranche. Per somme maggiori, l’erogazione viene suddivisa in rate annuali, distribuite in un periodo di due o cinque anni.

Chi decide di investire nella transizione ecologica, quindi, può contare su uno strumento tanto strategico quanto concreto, che aiuta a bilanciare la sostenibilità ambientale con quella economica.

Solar Cash: la tua garanzia di accesso al conto termico per imprese

Navigando nel mare delle opportunità e degli incentivi energetici, molte imprese si trovano a navigare a vista, spesso rischiando di non massimizzare il proprio investimento o, peggio, di perderlo completamente. Ecco dove Solar Cash entra in gioco come un faro nell’oscurità. L’esperienza e l’expertise di Solar Cash nel settore dell’efficientamento energetico, in particolare nel quadro del conto termico per imprese, ci rendono l’azienda partner ideale per ogni imprenditore che punta a un futuro energetico sostenibile.

Scegliere Solar Cash significa scegliere un’azienda in grado di offrire:

  1. Consulenza specializzata: Approfondite analisi per individuare le migliori soluzioni di efficientamento specifiche per la tua attività, garantendo l’accesso agli incentivi conto termico.
  2. Navigazione semplificata: Una guida esperta attraverso la complessa rete burocratica del conto termico per imprese.
  3. Soluzioni su misura per le PMI: Strategie specifiche, che tengono conto delle esigenze uniche delle piccole e medie imprese.
  4. Assistenza completa: Dal primo contatto fino all’erogazione dell’incentivo, un supporto costante per garantire la massima efficienza e sicurezza in ogni fase del processo.

La transizione energetica è una sfida, ma anche un’opportunità straordinaria. La chiave sta nell’avere al proprio fianco un partner affidabile e competente. Ecco perché la scelta di Solar Cash non è solo una scelta di efficienza, ma di visione.

Desideri una guida sicura attraverso il labirinto degli incentivi energetici? Compila il modulo contatti con i tuoi dati e sarai ricontattato dallo staff di Solar Cash. La tua trasformazione energetica è a un click di distanza.

#gates-custom-651aa7a9df56f h3:after {background-color:#e6be1e!important;}#gates-custom-651aa7a9df56f h3:after {border-color:#e6be1e!important;}#gates-custom-651aa7a9df56f h3:before {border-color:#e6be1e!important;}

Compila il form con i tuoi dati ed attendi la chiamata del nostro operatore!


Compila il form con i tuoi dati

Post your comments here

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Translate »
Apri la chat
Hai bisogno di aiuto ?
Ciao
Come posso aiutarti ?