Caldaia a idrogeno pro e contro per le imprese

Caldaia a idrogeno pro e contro per le imprese

Caldaia a idrogeno pro e contro: quali sono? Ne parliamo in questo approfondimento

Home » Caldaia a idrogeno pro e contro per le imprese

 

Quello della riduzione delle emissioni dei gas serra è un obiettivo comune a molti paesi del mondo che hanno sottoscritto un accordo tramite il quale si impegnano a ridurre queste emissioni dell’80%. Gran parte di queste emissioni avvengono perché è necessario produrre energia elettrica o per il riscaldamento. Purtroppo infatti per avere elettricità o per riscaldare gli ambienti durante i periodi invernali le tecnologie più diffuse si basano ancora sui combustibili fossili, producendo quindi emissioni di gas serra.

Una delle soluzioni per la riduzione delle emissioni di gas serra è quella di utilizzare dei nuovi carburanti per la produzione di energia, sia termica che elettrica, ad esempio l’idrogeno. Grazie all’idrogeno in effetti potremo ridurre sensibilmente i costi ma soprattutto ridurre sensibilmente l’emissione di gas serra.

L’idrogeno ha anche un altro enorme vantaggio. La tecnologia delle caldaie a idrogeno infatti permette di utilizzarle per co-generare l’energia: ovvero con l’idrogeno è possibile produrre sia elettricità che energia per scaldarsi.

Ma i pro ed i contro della caldaia ad idrogeno non finiscono di certo qui. Vantaggi e svantaggi che possono essere considerati non solo in ottica residenziale ma anche in ottica imprenditoriale, come ci apprestiamo a fare qui seguito insieme ai nostri esperti.

Perché passare al riscaldamento a idrogeno?

Sono molte le imprese e gli edifici residenziali che utilizzano il gas per riscaldare gli ambienti o per la loro attività produttiva. Ciò significa che sono solo una minoranza le imprese che utilizzano sistemi di riscaldamento a pompe di calore o altri sistemi più sostenibili. Una situazione che non fa altro che peggiorare le emissioni di CO2 nell’atmosfera.

In ogni caso, almeno da un punto di vista pratico oltre che economico, sostituire il gas come combustibile potrebbe non essere così drammatico. Per ridurre le emissioni di CO2 e per risparmiare sulle bollette si potrebbe semplicemente sostituire le loro caldaie con altre che funzionano con combustibili a basse emissioni.

Come funzionano le caldaie a idrogeno?

Prima di passare a spiegare quali sono i pro ed i contro delle caldaie a idrogeno forse è necessario spiegare brevemente il loro funzionamento. 

Il principio di base è quello di usare l’idrogeno per alimentare i macchinari di un impresa o le sue attrezzature elettriche per gli uffici. L’idrogeno in questo caso sarebbe usato come combustibile.

Per poterlo usare come combustibile è però necessario separarlo chimicamente, dagli elementi con cui è legato come ad esempio l’ossigeno. Ogni caldaia a idrogeno è composta da celle di combustione all’interno delle quali avviene la scissione dell’elemento dell’acqua H2O. Separando idrogeno e ossigeno si genera vapore contenente energia termica. Ed è proprio questo vapore a rilasciare il calore necessario al riscaldamento così come è sempre questo vapore a muovere le turbine in grado di produrre l’energia elettrica innescando un vero e proprio processo di micro-cogenerazione. Ovviamente questa non è l’unica tecnologia tramite cui è possibile ottenere l’idrogeno, ma questa è sicuramente la più conveniente.

Le caldaie ad idrogeno, almeno esternamente, sono molto simili a quelle a gas. La differenza è che però, per funzionare, queste caldaie devono essere collegare all’impianto idrico in modo da poter sempre reperire il combustibile necessario al loro funzionamento. Inoltre fra i pro e contro caldaie a idrogeno c’è anche da considerare il fatto che devono essere collegate all’impianto elettrico visto che sono anche in grado di generare energia elettrica.

Caldaie a idrogeno pro e contro

I vantaggi delle caldaie a idrogeno

I pro delle caldaie ad idrogeno sono i seguenti:

  • Efficienza energetica. Alcuni calcoli dimostrano come un kg di idrogeno sia in grado di generare la stessa energia che generano 2,8 kg di benzina. L’idrogeno quindi contiene una quantità abbastanza grande di energia da poter essere utilizzata sia come riscaldamento che come generazione di energia elettrica.
  • Fonte praticamente inesauribile. L’idrogeno, è l’elemento più presente nel nostro pianeta, pertanto il rischio di esaurimento di questo elemento è praticamente inesistente.
  • Riduzione delle emissioni dei gas serra a zero.  I combustibili fossili infatti ogni giorno rilasciano tonnellate e tonnellate di gas serra nell’atmosfera provocando un sempre più accentuato riscaldamento globale con conseguenze disastrose sul nostro pianeta. L’idrogeno invece contribuirebbe a ridurre in maniera sostanziale queste emissioni.
  • Possibilità di utilizzare l’attuale infrastruttura. Gli esperti sono concordi nell’affermare che, in caso ci sia la necessità di distribuire ai vari utenti l’idrogeno, sarà possibile utilizzare la stessa infrastruttura sulla quale oggi circola il gas.
  • Stoccaggio. L’idrogeno può essere conservato ed immagazzinato in diversi modi. Può essere compresso, oppure liquefatto ecc.

Gli svantaggi

  • E’ necessaria una conversione degli apparecchi esistenti. Non è possibile utilizzare il 100% di idrogeno sugli apparecchi attuali costruiti per utilizzare altre fonti di carburante in quanto potrebbero avere funzioni di combustioni diverse.
  • Occhio alla sicurezza. L’idrogeno è un elemento altamente infiammabile. Nonostante le caldaie a idrogeno siano molto sicure, è sempre necessario fare attenzione all’alta infiammabilità del gas.

Se il riscaldamento ad idrogeno ti interessa oppure vuoi semplicemente saperne di più sui sistemi di riscaldamento ad energia rinnovabile, compila il form con i tuoi dati.

#gates-custom-638e5bb72d352 h3:after {background-color:#e6be1e!important;}#gates-custom-638e5bb72d352 h3:after {border-color:#e6be1e!important;}#gates-custom-638e5bb72d352 h3:before {border-color:#e6be1e!important;}

Compila il form con i tuoi dati ed attendi la chiamata del nostro operatore!


Compila il form con i tuoi dati

Post your comments here

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Translate »
Apri la chat
Hai bisogno di aiuto ?
Ciao
Come posso aiutarti ?