Credito di imposta Energia per il primo trimestre 2023 potenziato dalla Legge di Bilancio

Credito di imposta Energia per il primo trimestre 2023 potenziato dalla Legge di Bilancio

Il Credito di imposta Energia torna anche per il primo trimestre 2023 con aumento delle aliquote ed altre misure per i settori di pesca ed agricoltura

Home » Credito di imposta Energia per il primo trimestre 2023 potenziato dalla Legge di Bilancio

 

In questi giorni si sta discutendo le misure che dovrà contenere la nuova di Legge di Bilancio 2023. Ma questi sono giorni anche in cui il caro energia si fa sentire. L’arrivo dell’inverno infatti sta facendo lievitare i consumi di gas ed elettricità di famiglie ed imprese. La conseguenza è quindi quella che i prezzi delle bollette stanno aumentando sempre di più, considerando anche i rincari che hanno subito nel corso dell’ultimo anno a causa anche della guerra tra Russia ed Ucraina.

In questo contesto il governo Draghi prima, e Meloni poi, avevano introdotto un credito di imposta energia a sostegno delle imprese energivore ovvero quelle con i consumi maggiori. Questo credito di imposta energia è sostanzialmente una detrazione fiscale, con aliquota variabile, sulla spesa sostenuta per l’approvvigionamento di energia elettrica o gas metano. In questo modo le imprese possono di fatto pagare meno tasse dal momento che i costi per elettricità e gas metano sono maggiori.

Se i governo avevano introdotto queste misure nel corso del 2022, per il prossimo anno la situazione non pare certo essere migliore. Per questo motivo, in questo momento, si sta discutendo nuovamente della proroga o potenziamento di questo credito di imposta energia, visto che potrebbe essere contenuto nella prossima Legge di Bilancio 2023.

Cosa prevedrebbero le misure della prossima Legge di Bilancio 2023 per quanto riguarda il credito d’imposta Energia?

Abbiamo cercato di fare il punto della situazione qui di seguito.

Credito di imposta energia e tutte le altre misure contro il caro Energia contenute nella Legge di Bilancio 2023

Contributo straordinario a carico delle imprese produttrici

La Legge di Bilancio 2023 prevede l’istituzione un contributo di solidarietà straordinario sotto forma di prelievo temporaneo per l’anno 2023 per i soggetti che

  • producono,
  • importano,
  • distribuiscono
  • vendono

energia elettrica, gas naturale o prodotti petroliferi. Tale contributo è quantificato applicando un’aliquota del 50 per cento a una quota del maggior reddito conseguito dai suddetti soggetti passivi nel 2022 rispetto alla media dei quattro anni precedenti. In questo modo si potrà quantificare lo straordinario aumento dei prezzi dell’energia verificatosi in questo ultimo anno in maniera tale da ridurne le conseguenze sui conti  delle imprese e delle famiglie.

Credito di imposta energia anche per il 1 trimestre 2023

Nella legge di Bilancio 2023 dovrebbe anche essere contenuta la proroga della validità del credito di imposta energia con l’aumento anche delle percentuali delle aliquote con cui questi sono riconosciuti. Ricordiamo, che questi crediti d’imposta erano già stati concessi nel corso del 2022 per contrastare l’aumento dei costi dell’energia elettrica e del gas in capo alle imprese. Tali crediti erano stati estesi in un secondo momento anche alle spese relative all’energia e al gas sostenute fino a dicembre 2022.

In particolare, citiamo testualmente, il credito di imposta energia sarà valido:

  • per le imprese energivore, il credito di imposta aumenta al 45% in luogo del 40%, delle spese sostenute per la componente energetica acquistata ed effettivamente utilizzata nel mese di primo trimestre 2023;
  • per imprese dotate di contatori di energia elettrica di specifica potenza disponibile, pari o superiore a 4,5 kW, diverse dalle energivore, il credito di imposta viene attribuito in misura pari al 35%, in luogo del 30 per cento, della spesa sostenuta per l’acquisto della componente energetica, effettivamente utilizzata nel primo trimestre 2023;
  • per imprese gasivore, il credito di imposta viene concesso in misura pari al 45% per cento, in luogo del 40%, della spesa sostenuta per l’acquisto del medesimo gas, consumato nel primo trimestre 2023, per usi energetici diversi dagli usi termoelettrici;
  • per le imprese non gasivore, il credito di imposta viene concesso in misura pari al 45%, in luogo del 40%, della spesa sostenuta per l’acquisto del medesimo gas, consumato nel primo trimestre 2023, per usi diversi dal termoelettrico.

Annullamento oneri generali di sistema elettrico

Anche per il primo trimestre del 2023 è previsto l’annullamento delle aliquote relative agli oneri generali di sistema elettrico applicate alle utenze domestiche e alle utenze non domestiche in bassa tensione per altri usi. L’importante è che la potenza disponibile per queste utenze non superi i 16,5 kW.

IVA ridotta somministrazioni gas metano

In relazione ai consumi del primo trimestre 2023, si prevede la riduzione dell’aliquota IVA al 5 per cento sulle somministrazioni di gas metano usato per combustione per usi civili e industriali, di energia termica prodotta con gas metano in esecuzione di un contratto servizio energia, nonché sulle forniture di servizi di teleriscaldamento.

Bonus sociali

La Legge di Bilancio 2023 modifica i requisiti di accesso ai bonus sociali nel settore elettrico e in quello del gas riconosciuti ai clienti domestici economicamente svantaggiati. La soglia dell’Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE) per accedere alle agevolazioni per l’anno 2023 passer da 12.000 a 15.000 euro.

Inoltre sono previste agevolazioni per i clienti domestici economicamente svantaggiati o in gravi condizioni di salute.

Credito d’imposta acquisto carburante imprese agricole e della pesca

Le imprese del settore agricolo, della pesca e agromeccaniche potranno ottenere un credito d’imposta per l’acquisto del carburante necessario al funzionamento dei mezzi utilizzati nelle loro attività. Tale credito d’imposta energia sarà pari al 20 per cento della spesa sostenuta per l’acquisto del carburante per tutto il primo trimestre solare dell’anno 2023.

Tale agevolazione è, altresì, estesa per lo stesso periodo, per le sole imprese esercenti attività agricola e della pesca, anche alla spesa sostenuta per l’acquisto del gasolio e della benzina utilizzati per il riscaldamento delle serre e dei fabbricati produttivi adibiti all’allevamento degli animali.

Se vuoi richiedere ulteriori informazioni oppure un preventivo compila il form che trovi in questa pagina con i tuoi dati!

#gates-custom-63d883a45cb77 h3:after {background-color:#e6be1e!important;}#gates-custom-63d883a45cb77 h3:after {border-color:#e6be1e!important;}#gates-custom-63d883a45cb77 h3:before {border-color:#e6be1e!important;}

Compila il form con i tuoi dati ed attendi la chiamata del nostro operatore!


Compila il form con i tuoi dati

Post your comments here

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Translate »
Apri la chat
Hai bisogno di aiuto ?
Ciao
Come posso aiutarti ?