Risparmio energetico imprese: il duplice vantaggio per le aziende

Risparmio energetico imprese: il duplice vantaggio per le aziende

Analizziamo tutti i vantaggi del risparmio energetico imprese ed il suo duplice vantaggio fiscale

Home » Risparmio energetico imprese: il duplice vantaggio per le aziende

 

La questione del risparmio energetico per le imprese è un argomento che riscuote molto interesse sia in ambito imprenditoriale, sia in ambito politico. Da un lato ci sono i nostri politici che stanno cercando di incentivare la transizione ecologica in tutti modi, anche sottoscrivendo accordi internazionali per la decarbonizzazione. Dall’altro ci sono i costi delle bollette che sono lievitati enormemente, soprattutto dopo l’invasione dell’Ucraina, con imprese e privati che stanno cercando nuovi modi per abbattere questi costi investendo sempre di più nelle rinnovabili.

Gli incentivi erogati dallo stato italiano per gli interventi per il risparmio energetico delle imprese sono erogati sotto forma di vantaggi fiscali (ne parliamo anche qui). Vantaggi a cui si aggiunge il conseguente risparmio in bolletta. Possiamo quindi affermare che il risparmio energetico delle imprese rappresenti, a tutti gli effetti, un doppio vantaggio, economico e fiscale, per le imprese.

Proprio perché riteniamo che il risparmio energetico per le imprese sia una questione strategica per la loro sopravvivenza e sviluppo, abbiamo cercato di riassumerne i vantaggi in questo approfondimento.

Il duplice vantaggio fiscale per le aziende

Il risparmio energetico ottenuto tramite gli interventi di efficientamento energetico assicura vantaggi non solo per le persone fisiche ma anche per imprese e società. Entrambi possono infatti ottenere le agevolazioni proviste sotto forma di incentivi fiscali ed i risparmi in bolletta derivanti dall’effettuazione di questi interventi.

Ma il risparmio energetico per le imprese permette anche di ottenere una doppia detrazione fiscale. Pertanto è anche importante capire come effettuare tale richiesta in modo da ottenere entrambe le detrazioni. Ma perché parliamo di doppia detrazione fiscale?

In caso di di interventi come quelli di recupero del patrimonio edilizio, combinati con il risparmio energetico infatti:

  • le persone fisiche possono avere accesso alla detrazione Irpef;
  • le imprese possono unire le detrazioni “per privati” alla deduzione della spesa con l’ammortamento degli investimenti effettuati. Nell’ammortamento sarà incluso anche il netto dell’Iva nel caso in cui questa sia detraibile.

Ecco perché gli interventi di risparmio energetico delle imprese rappresentano per le imprese un duplice vantaggio fiscale e dunque sono ancora più vantaggiosi. Qui di seguito approfondiamo meglio l’argomento in modo da fornirti ulteriori dettagli permettendoti così di avere un quadro più completo sui vantaggi del risparmio energetico imprese.

Tutti i dettagli dei vantaggi del risparmio energetico per le aziende

Per comprendere appieno i vantaggi del risparmio energetico imprese forse è più semplice fare degli esempi pratici. Esempi che, per semplicità, non tengano per il momento conto dell’Iva.

Una società di capitali decide di effettuare un intervento di efficientamento energetico sul suo capannone. Poniamo ad esempio che decida installare un nuovo impianto di riscaldamento sul fabbricato per un valore di 100.000 euro. Già nel 2016 sarebbe stato possibile ottenere una detrazione Ires del 65% della spesa sostenuta. In più, questa detrazione sarebbe stata sommata al risparmio fiscale derivante dalla deduzione dell’imponibile Ires. La deduzione sarebbe stata, per il 2017, pari al 27,5%, mentre per l’Irap del 3,9% rispetto alle quote di ammortamento. Facendo un rapido calcolo si può notare come in questo caso preso come esempio, il risparmio complessivo potrebbe arrivare al 92,95%, un dato estremamente positivo.

In questo esempio, l’intervento per il risparmio energetico per l’impresa avrebbe generato quindi un risparmio pari a 65000 euro da portare in detrazione. La detrazione sarebbe stata suddivisa in 10 anni in quote di pari importo (una all’anno). Tuttavia, gli imponibili Ires ed Irap avrebbero potuti essere ridotti delle quote di ammortamento per l’investimento, determinando un ulteriore risparmio energetico per le imprese. Proprio in relazione agli imponibili, a seconda del tipo di intervento effettuato, il costo si sarebbe potuto ripartire in un periodo di tempo di minimo un anno e massimo 34 anni.

Il doppio vantaggio fiscale del risparmio energetico imprese è quindi da ricercarsi nel fatto che oltre alla detrazione fiscale erogata dai bonus, le imprese possono anche dedurre dalle tasse i costi di ammortamento dell’investimento.

Ditte individuali e risparmio energetico

Ma il risparmio energetico delle imprese non è vantaggioso solo per quelle di grandi dimensioni. E’ infatti possibile individuare dei vantaggi anche per le imprese individuali, i lavoratori autonomi le società di persone e per le cosiddette Srl trasparenti.

In questi casi, il risparmio energetico dipenderà dall’aliquota marginale Irpef dei singoli soci. Quindi, il risparmio potrà essere maggiore nel caso in cui l’aliquota superi il 27,5% (sceso al 24% a partire dal 2017), mentre nell’opzione opposta sarà minore. Anche questa volta, si potrà prendere come esempio il caso individuato in precedenza.

Considerando una durata più lunga dell’ammortamento, che è quello dei fabbricati (pari a 34 anni), oltre alla riduzione delle aliquote Ires, il risparmio in relazione all’investimento ambientale sarebbe stato comunque del 92,95%.

Ancora una volta, dunque, il risparmio energetico si conferma come un duplice vantaggio fiscale per le imprese, anche per quelle più piccole e per quelle individuali.

Gli interventi di risparmio energetico per le imprese

Fino a questo momento abbiamo spiegato come le agevolazioni fiscali per il risparmio energetico imprese possano tornare utili, in termini economici, alle aziende. Adesso però è il momento di capire per quali interventi di efficientamento energetico è possibile effettuare per usufruire di queste agevolazioni e capire se realtà commerciali ed industriali possono usufruirne o meno. Questo perché non tutte le forme di riqualificazione energetica rientrano nell’applicazione di queste norme.

In particolare, possono dar luogo alle detrazioni fiscali quindi tutti quegli interventi che generalmente riguardano la riqualificazione energetica di edifici esistenti in modo da conseguire un risparmio del fabbisogno di energia primaria. Abbiamo quindi elencato quali sono questi interventi di risparmio energetico imprese qui di seguito:

  • Riqualificazione dell’involucro degli edifici
  • Installazione di impianti fotovoltaici e pannelli solari aziendali
  • Acquisto e posa in opera di generatori d’aria calda a condensazione
  • Acquisto e posa in opera di micro-cogeneratori in sostituzione di impianti esistenti
  • Acquisto e posa in opera di impianti di climatizzazione invernale dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili
  • Sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di apparecchi ibridi, costituiti da pompa di calore integrata con caldaia a condensazione
  • Posa in opera delle schermature solari

Gli incapienti possono usufruire delle agevolazioni fiscali risparmio energetico?

Come abbiamo avuto modo di spiegare in precedenza, per poter usufruire degli sconti indicati per gli interventi di risparmio energetico delle imprese sarà necessario avere:

  • Un’imposta che si potrà abbattere con la detrazione stessa
  • Un reddito da ridurre mediante l’uso degli ammortamenti

Da ciò deduciamo che se l’imposta da pagare sarà minore della detrazione ottenuta, la differenza andrà perduta. Inoltre possiamo anche concludere che la perdita fiscale generata dall’ammortamento dovrà in ogni caso seguire le norme previste per il reddito al quale è stata riferita.

Questo significa che prima di effettuare interventi per migliorare il risparmio energetico della tua impresa è necessario “fare bene i conti”. In caso contrario potresti incappare in brutte sorprese perdendo dei potenziali risparmi o non riuscendo ad ammortare adeguatamente le spese che hai sostenuto.

Per questo il nostro consiglio è sempre quello di rivolgerti a degli esperti. Solo in questo modo potrai individuare il migliore intervento di risparmio energetico da effettuare per abbattere le bollette e mettere al riparo i bilanci aziendali. Esperti che però, almeno nel nostro caso, sono in grado di individuare anche la soluzione finanziaria e contabile migliore per utilizzare al meglio i bonus fiscali ed ammortare adeguatamente i costi sostenuti.

Contattaci per saperne di più, saremo lieti di rispondere alle tue domande. Per farlo ti basta compilare il modulo che trovi qui sotto con i dati della tua azienda.

#gates-custom-638e588c27f67 h3:after {background-color:#e6be1e!important;}#gates-custom-638e588c27f67 h3:after {border-color:#e6be1e!important;}#gates-custom-638e588c27f67 h3:before {border-color:#e6be1e!important;}

Compila il form con i tuoi dati ed attendi la chiamata del nostro operatore!


Compila il form con i tuoi dati

Post your comments here

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Translate »
Apri la chat
Hai bisogno di aiuto ?
Ciao
Come posso aiutarti ?