Come riscaldare un magazzino?

Come riscaldare un magazzino?

Come riscaldare il magazzino? Scopriamo insieme le soluzioni migliori

Home » Come riscaldare un magazzino?

 

Dopo l’estate più calda degli ultimi anni, possiamo finalmente affermare che le temperature torride che hanno caratterizzato questi ultimi mesi stanno finalmente volgendo al termine. L’inverno, seppur ancora possa sembrare lontano è in realtà oramai alle porte. Con l’irrigidirsi delle temperature, garantire ai lavoratori un ambiente ben riscaldato è fondamentale. Tuttavia, quella di riscaldare il magazzino o più in generale i capannoni industriali non è una sfida da poco. 

Riscaldare ampi spazi e mantenerne una temperatura confortevole non è semplice, soprattutto quando questo ambiente non è isolato da un punto di vista termico. Riscaldare magazzini significa quindi avvalersi sistemi con un alto consumo di energia. Un lusso che, con il continuo aumento dei prezzi del gas e dell’energia più in generale molte imprese non possono più permettersi. Dopo l’invasione dell’Ucraina da parte della Russia, in effetti la situazione è degenerata. Il gas è arrivato a costare anche 6 volte di più rispetto allo scorso anno, così come l’elettricità. Se continua così, saranno molte le imprese a dover chiudere i battenti perché incapaci di generare utili.

In questa situazione è quindi ancor più fondamentale scegliere il giusto metodo per riscaldare il magazzino o il capannone industriale (ne parliamo anche qui). Riscaldare il magazzino con il giusto sistema ti permetterà di avere un ambiente funzionale con una temperatura confortevole, rispettare l’ambiente, ma soprattutto di evitare gli sprechi con enormi benefici sulle bollette.

Abbiamo quindi chiesto ai nostri esperti quali sono le migliori soluzioni per riscaldare i magazzini e i capannoni industriali e abbiamo fatto il punto qui di seguito.

Riscaldare i magazzini: le valutazioni iniziali

Per riscaldare i magazzini o altri ambienti industriali è necessario innanzitutto fare delle considerazioni che possono esserci di aiuto nella scelta del sistema di riscaldamento. Non esiste infatti un modo migliore per riscaldare gli ambienti di un’attività, ma esistono diversi metodi che si adattano più o meno alle caratteristiche degli ambienti da riscaldare.

Le caratteristiche da tenere in considerazione sono le seguenti:

  • Dimensioni dello spazio da riscaldare: quanto è grande la superficie del magazzino? Quanto è alto l’edificio? In particolare, quest’ultima domanda non è da sottovalutare visto che l’aria calda tende a salire verso l’alto e ad accumularsi la dove, di solito, non si trovano gli operai. Tale differenza di temperatura può variare fino a 8°C per questo dovresti calcolare il volume della zona da riscaldare prima di acquistare il sistema di riscaldamento definitivo
  • Divisioni degli spazi: il magazzino o il capannone è un ambiente unico oppure è suddiviso a sua volta in diversi ambienti? E’ importante selezionare le zone che necessitano di una temperatura più elevata rispetto alle altre. Ad esempio non riscaldare gli spazi destinati solo a macchinari e quelli in cui non è prevista una presenza continuativa dei lavoratori ti permetterà di abbattere notevolmente i tuoi consumi.
  • Isolamento termico. Le pareti dello spazio da riscaldare sono isolate da un punto di vista termico oppure no? Quante aperture ci sono nel magazzino? Si tratta di porte o finestre che devono essere sempre aperte oppure no? Ovviamente, noi consigliamo sempre di prevedere un sistema di coibentazione nei magazzini o capannoni che si vogliono riscaldare. Sono 3 i modi possibili per un’efficiente isolamento dei muri: esternamente, internamente o nell’intercapedine. Il ‘cappotto’ esterno, ovviamente, richiede un investimento importante ma permette di ottenere i risultati migliori. L’isolamento nell’intercapedine si realizza riempiendo l’interno delle pareti con materiale isolante in granuli. Nel caso poi si installi un ‘cappotto’ interno, la spesa è sicuramente modesta e si può realizzare anche personalmente, selezionando singoli spazi.
  • Coefficiente di dispersione. E’ un valore espresso in base al materiale di costruzione: più è basso, meno il magazzino disperderà calore e quindi tenderà a conservare il calore al suo interno. Una volta individuato questo coefficiente potrai calcolare la potenza termica necessaria per il sistema di riscaldamento. Questa si calcola moltiplicando il volume dello spazio, per la differenza di temperatura tra esterno e interno, per il coefficiente di dispersione

Riscaldare i magazzini: come scegliere il sistema di riscaldamento ideale?

Come abbiamo già avuto modo di accennare, non esiste un modo migliore rispetto ad un altro per riscaldare un magazzino. Ogni sistema di riscaldamento ha delle caratteristiche specifiche che lo rendono più adatto o meno adatto al riscaldamento di un determinato ambiente. Inoltre, in questa scelta, è doveroso considerare anche il budget che si ha a disposizione per l’installazione di un nuovo metodo per riscaldare i capannoni industriali. Alcuni di questi sistemi hanno infatti dei costi elevati che non tutti sono disposti a sostenere.

Abbiamo quindi cercato di ricapitolare i sistemi di riscaldamento più diffusi qui di seguito, elencandoli in base alla loro efficienza.

Riscaldamento a pavimento

Il riscaldamento a pavimento è probabilmente il metodo migliore per riscaldare i magazzini e i capannoni industriali. Tuttavia, per installarlo, è necessario un investimento ingente. Questo sistema è particolarmente adatto per ambienti molto alti in cui è prevista una cospicua presenza di lavoratori. Il riscaldamento a pavimento consiste nell’installare una serpentina al di sotto del livello del pavimento, dentro la quale far scorrere l’acqua calda che serve a riscaldare gli ambienti. Per questo motivo, diventa complesso ricorrere a questo sistema quando si deve riscaldare una magazzino già esistente e quando non sono previsti lavori di ristrutturazione nell’immediato. Il riscaldamento a pavimento, però, è certamente il metodo più efficiente, una scelta che evita gli sprechi e sposa le nuove direttive green per un magazzino sostenibile.

Tubi microforati

Riscaldare magazzini con i tubi microforati significa far scorrere dell’aria calda all’interno di tubi posti sul soffitto o sulle pareti per aumentare la temperatura di un ambiente. Questo significa che questo sistema prevede una fonte di calore come le una o più pompe di calore o una o più caldaie in aggiunta all’unità di trattamento dell’aria. Rispetto al sistema di riscaldamento a pavimento forse questo sistema permette di avere una temperatura più omogenea. Tuttavia non è adatto per capannoni o magazzini con un altezza superiore ai 10 metri.

Riscaldare magazzini con pannelli radianti

Ricorrere a questo sistema può essere utile quando si devono riscaldare singole zone o aree semi aperte. Di fatto si tratta di termosifoni elettrici che funzionano come una resistenza e che quindi si scaldano in base al passaggio di elettricità al loro interno. Questi radiatori sono particolarmente duttili in quanto questi radiatori vengono posizionati sul suolo o sul muro, ma ne esistono anche di mobili. Inoltre, alcuni strumenti in commercio sono antideflagranti, adatti per atmosfere esplosive.

Generatori di aria calda

Questo sistema è il più antico di tutti e permette di riscaldare l’aria dei magazzini attraverso la combustione. Il suo punto di forza è senza dubbio l’immediatezza con cui riesce a riscaldare l’aria e l’ambiente che lo rende particolarmente utile per riscaldare, asciugare o prevenire il gelo. Sono portatili e maneggevoli: ciò permette di spostarli facilmente per poter raggiungere la temperatura perfetta in diversi spazi o asciugare anche vernici, stucchi con facilità e in breve tempo. Tuttavia, in un ambiente con un alto coefficiente dispersivo, ricorrere a questo sistema, potrebbe una scelta particolarmente sanguinosa in termini di consumi. I dispositivi infatti funzionano a nafta, gas propano, oppure a gasolio e, oltre a richiederne notevoli quantità, è evidente come non prestino attenzione all’ambiente.

E tu sei pronto per affrontare l’inverno?

Non farti trovare impreparato all’inverno e scegli il sistema migliore per riscaldare i magazzini o i capannoni della tua attività grazie ai nostri consigli. Organizzati per tempo ed integra il tuo sistema di riscaldamento con quelli ad energia rinnovabile per abbattere i tuoi consumi e risparmiare in maniera considerevole sulle tue bollette! L’inverno sta arrivando e non è questo di certo il momento in cui farsi trovare impreparati. Fare in modo che a gelarsi non siano i tuoi operai o le tue finanze è possibile, basta essere organizzati.

Stai cercando anche tu di risparmiare il più possibile sulle bollette per riscaldare i magazzini della tua azienda? Allora rivolgiti ai nostri esperti per trovare la soluzione più adatta alle tue esigenze. Compila il form in questa pagina con i tuoi dati ed attendi la chiamata del nostro operatore!

#gates-custom-6382118fbc717 h3:after {background-color:#e6be1e!important;}#gates-custom-6382118fbc717 h3:after {border-color:#e6be1e!important;}#gates-custom-6382118fbc717 h3:before {border-color:#e6be1e!important;}

Compila il form con i tuoi dati ed attendi la chiamata del nostro operatore!


Compila il form con i tuoi dati

Post your comments here

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Translate »
Apri la chat
Hai bisogno di aiuto ?
Ciao
Come posso aiutarti ?