Guida completa allo scambio sul posto

Guida completa allo scambio sul posto

Cosa è, come funziona, fino a quando posso accedervi e molto altro sullo Scambio sul Posto

Home » Guida completa allo scambio sul posto

 

Nel contesto attuale dell’energia rinnovabile, uno dei termini più discusso è sicuramente lo Scambio sul Posto (SSP). Questo articolo è una guida completa allo Scambio sul Posto, progettata per fornirti tutte le informazioni necessarie su come funziona e come può influenzare la tua strategia energetica.

Per cominciare, cos’è lo Scambio sul Posto?

In termini semplici, l’SSP è un meccanismo che permette ai produttori di energia fotovoltaica di immettere l’energia prodotta direttamente nella rete elettrica e, in cambio, prelevare la stessa quantità di energia quando necessario. Questo può rappresentare una soluzione efficace per le industrie che producono un grande quantitativo di energia, riducendo i costi energetici e massimizzando l’efficienza degli impianti fotovoltaici.

Il Gestore dei Servizi Energetici (GSE) regola questo meccanismo, assicurando che tutti i partecipanti rispettino le normative e garantendo un equilibrio nell’energia scambiata. Comprendere come funziona lo Scambio sul Posto può aiutare a ottimizzare le strategie energetiche della tua impresa.

È importante notare, tuttavia, che l’opzione dello Scambio sul Posto è stata recentemente soggetta a cambiamenti. A seguito di recenti regolamenti, l’opportunità di aderire a tale schema si è conclusa, portando a una nuova fase per l’energia fotovoltaica.

In Solar Cash, siamo qui per aiutarti a navigare in queste acque sempre in evoluzione. Continua a leggere per scoprire di più sullo Scambio sul Posto, le sue implicazioni per la tua attività e come possiamo supportarti nel tuo percorso verso l’efficienza energetica.

Cosa è lo scambio sul posto

Nel vasto universo delle energie rinnovabili, lo Scambio sul Posto (SSP) occupa un posto di rilievo.

Ma cosa è lo Scambio sul Posto e come può aiutare la tua impresa a ottenere il massimo dai propri impianti fotovoltaici?

Lo Scambio sul Posto è un meccanismo che consente ai produttori di energia fotovoltaica di immettere l’energia prodotta direttamente nella rete elettrica. L’energia non utilizzata o eccedente, invece di essere persa, viene restituita alla rete, generando un credito energetico. In sostanza, si tratta di uno scambio equo: l’energia che non utilizzi viene ceduta alla rete, e quando ne hai bisogno, puoi attingere da quella stessa quantità di energia.

Questa pratica è regolamentata dal Gestore dei Servizi Energetici (GSE), l’entità responsabile della gestione di questo flusso di energia. Il GSE assicura che tutti i produttori rispettino le regole stabilite e monitora l’energia immessa e prelevata per garantire un corretto bilancio.

Comprendere come funziona lo Scambio sul Posto è fondamentale per le aziende che desiderano massimizzare l’efficienza dei propri impianti fotovoltaici. Se la tua attività produce un surplus di energia durante le ore di picco, questo sistema ti permette di conservare quella energia per i momenti in cui la produzione è più bassa.

Tuttavia, è importante notare che l’opportunità di aderire allo Scambio sul Posto è terminata a seguito delle recenti regolamentazioni. Nonostante ciò, lo Scambio sul Posto resta un elemento chiave per comprendere le dinamiche dell’energia fotovoltaica.

Come si calcola il corrispettivo economico dello Scambio sul posto?

Lo Scambio sul Posto, anche conosciuto con l’acronimo SSP, è un sistema che prevede l’immissione in rete dell’energia prodotta dal proprio impianto fotovoltaico e non autoconsumata. Questa energia viene valorizzata economicamente attraverso un meccanismo di corrispettivi stabiliti dal Gestore dei Servizi Energetici (GSE).

Ma come si calcola il corrispettivo economico dello Scambio sul Posto? È un calcolo piuttosto semplice, basato su specifiche tariffe determinate dal GSE, che variano in funzione della potenza dell’impianto e dell’energia immessa in rete.

In sostanza, l’energia che produci e non consumi è acquistata dal GSE ad un prezzo che si chiama “prezzo zonale orario dell’energia” (PUN), che varia ogni ora in base all’offerta e alla domanda di energia sul mercato. Il GSE poi somma a questo un premio, che dipende dall’ora del giorno in cui l’energia viene immessa in rete.

La formula per il calcolo del corrispettivo economico dello Scambio sul Posto è la seguente: corrispettivo SSP = energia immessa in rete (kWh) x (PUN + premio GSE).

Quando è conveniente ricorrere allo Scambio sul Posto?

Nell’ambito delle soluzioni per la produzione di energia fotovoltaica, lo Scambio sul Posto (SSP) rappresenta un’opzione estremamente vantaggiosa per diverse tipologie di imprenditori.

Ma quando è realmente conveniente ricorrere allo scambio sul posto?

Lo Scambio sul Posto si rivela particolarmente vantaggioso nei casi in cui l’energia prodotta dall’impianto fotovoltaico viene utilizzata in larga parte in loco. Questa soluzione è ideale per le aziende che presentano un alto consumo di energia durante le ore diurne, quando l’impianto fotovoltaico è in grado di produrre energia.

Un altro elemento da considerare è la dimensione dell’impianto fotovoltaico. Il scambio sul posto GSE può essere utilizzato per impianti con una potenza nominale fino a 200 kW, rendendolo particolarmente adatto per imprenditori con capannoni industriali di medie dimensioni.

Ricordiamo, tuttavia, che la convenienza dello Scambio sul Posto non è solo legata alla quantità di energia prodotta e auto-consumata, ma anche a fattori come la tariffa di scambio sul posto e le condizioni di contratto con il fornitore di energia elettrica.

Chi può rientrare in questa agevolazione?

A questo punto ti starai chiedendo: Chi può realmente accedere allo Scambio sul Posto?

L’accesso allo Scambio sul Posto è aperto a una vasta gamma di soggetti.

  • Imprenditori e aziende con impianti fotovoltaici di potenza non superiore a 500 kW possono accedere al regime dello Scambio sul Posto, a patto che l’energia prodotta sia parzialmente autoconsumata e parzialmente immessa in rete.
  • Tali impianti devono essere connessi alla rete di distribuzione su media tensione, bassa tensione o alta tensione.
  • Gli impianti devono inoltre essere allacciati ad una fornitura attiva presso il distributore di energia elettrica.

Importante sottolineare che gli impianti esistenti non necessitano di alcuna modifica per poter aderire a questo sistema.

Se rispetti queste condizioni, il tuo impianto fotovoltaico può essere idoneo per lo Scambio sul Posto, permettendoti di sfruttare al massimo l’energia prodotta.

Fino a quando si potrà beneficiare di questo incentivo?

Il panorama degli incentivi per la produzione di energia fotovoltaica sta subendo cambiamenti significativi che è importante tenere sotto controllo. Lo Scambio sul Posto (SSP), sistema tanto apprezzato da professionisti e imprenditori per la semplificazione burocratica e il ritorno economico garantito, sta arrivando alla sua fine naturale.

In particolare,

  • entro la metà del 2023, non sarà più un’opzione accessibile ai nuovi impianti rinnovabili,
  • gli impianti in esercizio perderanno l’incentivo entro la fine del 2024.

Questi cambiamenti possono generare incertezze sul ritorno economico degli impianti installati recentemente e potrebbero influire sulla pianificazione delle nuove installazioni. Tuttavia, è importante ricordare che la fine dello Scambio sul Posto è una decisione deliberata dal legislatore, volta a introdurre un altro tipo di incentivo: il Ritiro dedicato di cui parliamo qui.

Il Ritiro dedicato rappresenta una modalità di valorizzazione dell’energia prodotta dagli impianti fotovoltaici e non auto-consumata, venduta direttamente al GSE a prezzi prestabiliti. Questo sistema potrebbe diventare la soluzione privilegiata per la valorizzazione dell’energia prodotta dai grandi impianti fotovoltaici delle imprese.

Qui a Solar Cash, siamo a vostra disposizione per chiarire qualsiasi dubbio e guidarvi attraverso queste evoluzioni. Per avere più informazioni e per un consulto personalizzato sulle migliori soluzioni per la vostra azienda, vi invitiamo a compilare il modulo contatti che trovate in fondo alla pagina. Il nostro team di esperti sarà felice di assistervi e di sviluppare con voi la migliore strategia energetica per il futuro.

#gates-custom-65db82891598d h3:after {background-color:#e6be1e!important;}#gates-custom-65db82891598d h3:after {border-color:#e6be1e!important;}#gates-custom-65db82891598d h3:before {border-color:#e6be1e!important;}

Compila il form con i tuoi dati ed attendi la chiamata del nostro operatore!


Compila il form con i tuoi dati

Post your comments here

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Translate »
Apri la chat
Hai bisogno di aiuto ?
Ciao
Come posso aiutarti ?