Perché acquistare il credito d’imposta conviene?

Perché acquistare il credito d’imposta conviene?

Acquistare il credito d’imposta conviene. Alla scoperta dei 4 motivi principali per cui dovresti comprarlo

Home » Perché acquistare il credito d’imposta conviene?

 

La pandemia ha colpito duramente l’economia italiana costringendo i governi ad adottare misure straordinarie per il sostegno dell’economia. Misure straordinarie, il cui esempio più importante è senza dubbio il Decreto Rilancio, che hanno avuto successo soprattutto anche per la possibilità di usufruirne tramite il credito d’imposta e lo sconto in fattura. L’importanza della misura si è percepita fin da subito vista l’enorme quantità di domande per l’esercizio di queste opzioni pervenute all’Agenzia delle Entrate.

Tuttavia, come spesso accade, quando lo stato approva degli incentivi fiscali, deve fare i conti con i tentativi di frode dei soliti furbetti. Sono molti infatti i tentativi di frode che si sono registrati soprattutto per quanto riguarda misure come il bonus facciate. Per questo, alcune settimane fa è approvato il DL Sostegni ter che limita ad una volta sola il meccanismo della cessione del credito d’imposta. Una misura che ha raccolto fin da subito un crescente dissenso tanto che adesso si sta pensando di portare a 3 volte il limite di queste cessioni.

Acquistare il credito d’imposta può quindi significare due cose: o acquistarlo ad un prezzo vantaggioso per rivenderlo, oppure portarlo in compensazione in dichiarazione dei redditi per detrarlo dalle tasse. Per questo acquistare il credito d’imposta è vantaggioso sia per soggetti con abbastanza capienza fiscale come le imprese o anche istituti di i credito ma anche per i privati cittadini.

Ma perché conviene comprare il credito d’imposta? Quali sono i vantaggi principali di cui si può beneficiare acquistandolo?

Abbiamo esaminato a fondo la questione insieme ai nostri esperti cercando di sviscerare tutti i motivi per cui acquistare il credito d’imposta conviene.

1) Comprare il credito d’imposta ti permette di ottenere un guadagno certo

Affermare che acquistare il credito d’imposta ti permette di ottenere un guadagno certo ed immediato non è la solita frase acchiappa click ma è la pura e semplice verità. Quando si acquista del credito d’imposta infatti solitamente lo si fa ad un valore inferiore rispetto al suo reale valore: il cessionario ha infatti spesso la necessità di liquidare il credito d’imposta nel più breve tempo possibile.

Proviamo a spiegare il concetto che abbiamo riportato qui sopra tramite un semplice esempio.

Il signor Bianchi sta per effettuare dei lavori di efficientamento energetico usufruendo del Superbonus 110% per un valore di 100.000 €. Il sig. Rossi avrà quindi diritto ad una detrazione fiscale del valore di 110.000 euro.

A questo punto il sig. Rossi avrà due opzioni a sua disposizione: detrarre la cifra nei successivi 4 anni tramite altrettante rate di pari importo, oppure,  qualora non abbia abbastanza capienza fiscale, dovrà cedere questo credito. Nel caso in cui il sig. Rossi abbia invece usufruito dello sconto in fattura, sarà invece l’impresa che effettua i lavori a poter beneficiare di questo credito. Sarà quindi interesse dell’impresa monetizzare subito questo credito per rientrare delle spese che ha anticipato per eseguire i lavori.

L’acquirente potrà quindi avvalersi del fatto che il beneficiario della detrazione o l’impresa abbiano necessità di monetizzare subito questo credito. Per monetizzarlo subito hanno solo un’opzione: vendere questo credito ad un valore inferiore rispetto all’ammontare della detrazione.

Per fare un esempio pratico: è possibile acquistare un credito d’imposta del valore di 110.000 € pagandolo solo 100.000 € ed ottenendo così un guadagno di 10.000 €. In questo modo l’acquirente potrà detrarre dalle tasse che dovresti pagare ogni anno per i successivi 4 anni  27.500 euro (27.500×4=110.000) anziché solo 25.000.

Acquistare il credito d’imposta quindi equivale a pagare meno tasse!

2) Il credito d’imposta è un investimento sicuro

Acquisire del credito d’imposta significa effettuare un investimento conveniente e sicuro per almeno due motivi. Proviamo a spiegarli brevemente qui di seguito.

Il primo motivo è che l’articolo 121 del DL Rilancio ai commi 5,6, 7 stabilisce che eventuali violazioni delle norme che stabiliscono l’accesso alla detrazione fiscale sono a carico del beneficiario. In particolare forniamo un breve estratto del testo della legge:

“Qualora sia accertata la mancata sussistenza, anche parziale, dei requisiti che danno diritto alla detrazione d’imposta, l’Agenzia delle entrate provvede al recupero dell’importo corrispondente alla detrazione non spettante nei confronti dei soggetti effettuano i lavori oggetto di detrazione. Il recupero dell’importo di cui al comma 5 è effettuato nei confronti del soggetto beneficiario “

Proseguendo nella lettura emerge inoltre come la colpa di un eventuale frode, con le conseguenti sanzioni, possa ricadere sull’impresa che effettua i lavori solamente nel caso in cui venga provata la sua complicità alla frode. L’acquirente di un credito d’imposta non rischia praticamente nulla quindi, a patto che non sia complice del tentativo di frode ai danni dello stato.

Comprare del credito d’imposta è un investimento sicuro anche perché é un investimento duraturo nel tempo. Qualora la tua impresa acquisti del credito d’imposta, questo credito andrà a finire nel suo cassetto fiscale. Se pertanto dopo aver acquistato questo credito deciderai di vendere la tua attività potrai rivenderla assieme a questo credito fiscale. In sostanza quindi, il credito d’imposta che hai comprato oggi, qualora sia conservato all’interno del cassetto fiscale della tua impresa, concorre alla determinazione del valore di compravendita della tua attività.

3) Basta oneri finanziari passivi

I soldi che lasci in giacenza nei conti corrente “fruttano” sempre di meno. Gli interessi che le banche concedono sui depositi infatti hanno subìto un calo costante, ma non solo. I costi di gestione dei conti correnti e gli oneri finanziari passivi possono addirittura andare ad intaccare le giacenze nei conti.

Acquisendo dei crediti d’imposta quindi il primo effetto che si ottiene è quello di mobilizzare queste giacenze eludendo così questi oneri finanziari passivi. L’altro effetto è realizzare un guadagno immediato visto che pagherai il credito d’imposta meno del suo reale valore.

Proviamo comunque a spiegare in maniera un po’ più specifica il discorso degli oneri finanziari passivi. Le banche applicano alle giacenze sopra i 100.000 euro ammontano a circa lo 0,5% mensile. Questo significa che ogni anno i conti con giacenze superiori ai 100.000 € sono soggetti ad oneri finanziari del 6%. Depositando quindi 100.000 euro, dopo un anno l’azienda si troverebbe una liquidità di 94.000 euro.

4) Aumento del M.O.L.

Il M.O.L. (Margine Operativo Lordo o EBITDA – Earnings Before Interest, Taxes, Depreciation and Amortization) è un indicatore che esprime la redditività della gestione caratteristica della tua impresa. Il MOL è un indicatore fondamentale da tenere sotto controllo per monitorare lo stato di salute della tua azienda ed è presente nel conto economico.

Acquistare un credito d’imposta pagandolo meno del suo valore nominale quindi può generare un margine operativo lordo che va ad aggiungersi a quello aziendale.

Vuoi saperne di più sulla cessione del credito d’imposta e sulle detrazioni fiscali in vigore?

Compila il form che trovi in questa pagina ed aspetta la chiamata del nostro operatore!

#gates-custom-638e6e12e1647 h3:after {background-color:#e6be1e!important;}#gates-custom-638e6e12e1647 h3:after {border-color:#e6be1e!important;}#gates-custom-638e6e12e1647 h3:before {border-color:#e6be1e!important;}

Compila il form con i tuoi dati ed attendi la chiamata del nostro operatore!


Compila il form con i tuoi dati

Post your comments here

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Translate »
Apri la chat
Hai bisogno di aiuto ?
Ciao
Come posso aiutarti ?