Come raggiungere l’autonomia energetica per le imprese

Come raggiungere l’autonomia energetica per le imprese

Autonomia energetica per le imprese? La strada è il fotovoltaico aziendale

Home » Come raggiungere l’autonomia energetica per le imprese

 

I costi della bolletta della luce e del gas sono saliti alle stelle, soprattutto per quanto riguarda le realtà imprenditoriali. A causa di questi costi, sono in molti i manager o proprietari di imprese a dover limitare la propria attività oppure addirittura a considerare l’idea di dover chiudere i battenti. Tuttavia, chiudere, non è l’unica soluzione per evitare questi rincari e, se anche tu sei un imprenditore, dovresti saperlo bene.

In effetti, se un attività consuma energia e gas, l’unica maniera per ridurre i costi delle bollette, è ridurre i propri consumi. Per ridurre i propri consumi, spesso non è sufficiente ammodernare i propri impianti di riscaldamento o elettrici ma è necessario adottare soluzioni più radicali. In sostanza, per ottenere l’autonomia energetica delle imprese è necessario che esse si dotino di sistemi di produzione dell’energia da fonti rinnovabili, come ad esempio il fotovoltaico aziendale. D’altronde, una così alta inflazione energetica non si verificava da molti anni, pertanto intraprendere un percorso verso l’autonomia energetica delle imprese sembra essere l’unica soluzione.

In questo approfondimento esamineremo appieno i vantaggi dell’autosufficienza energetica per aziende e come è possibile raggiungere questo obiettivo anche attraverso gli incentivi fiscali.

Le ragioni dell’aumento dei prezzi dell’energia

L’aumento delle bollette in generale, sia dell’energia elettrica che del gas, è da attribuire a fattori concatenanti, che colpiscono in particolare le imprese. Sono infatti proprio le imprese ad essere responsabili di oltre il 60% dei consumi di energia elettrica e per il 40% delle emissioni di gas serra. Inutile perciò sorprendersi di come siano proprio le piccole e grandi imprese ad essere particolarmente toccate dagli aumenti.

Prima di parlare dell’autonomia energetica delle imprese però ci pare doveroso esaminare meglio come mai i prezzi dell’energia si sono impennati. In particolare, questi aumenti dipendono da:

  • Prezzo del gas. Se subito dopo la pandemia questo era aumentato del 90% è stato inevitabile che il prezzo del metano salisse come conseguenza dell’invasione dell’Ucraina da parte della Russia. In sostanza, la Russia, il maggio esportatore di gas a livello mondiale, ha aumentato il suo prezzo come ritorsione nei confronti delle sanzioni che l’Occidente ha applicato verso la ex Unione Sovietica. A tutto questo si aggiungono le variazioni stagionali del prezzo: ovviamente d’inverno, vista la maggiore domanda, costerà più che in estate
  • Diritti per le emissioni di CO2. Ogni impresa può acquistare, da quelle virtuose, dei diritti per le emissioni di CO2. Questo a tutti gli effetti è una forma di tassazione ambientale, in base al principio di proporzionalità e di corrispettività secondo cui ‘chi più sporca, più paga’. Ogni stato quindi incassa proventi maggiori o minori dalla vendita delle quote di emissione a seconda della fonte di energia più utilizzata per la produzione di energia elettrica. Essendo in italia utilizzato il 40% dell’energia da combustibili fossili, i proventi di questa compravendita sono sostanziosi. Se il governo attinge da queste risorse, è inevitabile che si cerchi di ripristinarle al più presto aumentando i costi dell’energia.
  • Ripresa dell’economia. Se l’economia è in ripresa, le aziende produrranno di più, pertanto consumeranno anche più energia;

L’autonomia energetica delle imprese passa attraverso la transizione ecologica

Per una grande impresa, il percorso di transizione ecologica e quindi verso l’indipendenza energetica è segnato da passaggi obbligati:

  • i diritti per le emissioni;
  • il Bilancio di Sostenibilità;
  • l’obbligo della diagnosi energetica.

Per le PMI però, il percorso verso l’autonomia energetica è ben diverso visto che non sono soggette a questi obblighi di legge. Pertanto, ad un’occhiata superficiale, per le PMI le fonti fossili potrebbero apparire anche più convenienti, se non altro per la facilità di installazione di questi sistemi.

Ma è davvero così? Quanto è saggio, rendere l’economia interna dell’azienda vulnerabile alle fluttuazioni dei prezzi dell’energia?

Abbiamo cercato di spiegare in maniera approfondita perché l’autonomia energetica delle imprese è senza dubbio la strada migliore da seguire se si vogliono ottenere risultati duraturi nel tempo.

I principi dell’autosufficienza energetica imprese

L’autosufficienza energetica delle imprese si basa su un principio semplice: quello di produrre da soli l’energia di cui si ha bisogno. Il concetto di consumatore di energia, sia per le imprese che per i singoli cittadini appartiene sempre più al passato. Produrre da soli l’energia di cui si necessità per la propria attività, tutta o in parte, significa di fatto diventare dei prosumer di energia ovvero consumatori e produttori al tempo stesso (ne parliamo meglio qui).

Meglio poi, se lo si fa grazie ad energie rinnovabili come quella solare, soprattutto oggi che le tecnologie permettono di farlo in maniera efficiente e non impattante a livello ambientale. Anzi, un’azienda che diventa sostenibile passando all’energia prodotta da impianto fotovoltaico, la tecnologia diventa un alleato sotto diversi punti di vista.

Fotovoltaico per le imprese: un ottimo alleato per rilanciare l’economia

Perseguire l’autonomia energetica della tua impresa attraverso l’installazione di un impianto fotovoltaico è un’ottima strategia. D’altronde, installare questo tipo di impianti, è come avere a disposizione della propria azienda una centrale di energia privata ad uso esclusivo, che genera benefici maggiori a lungo termine. Benefici che senza dubbio maggiori rispetto all’effettuare una diagnosi energetica per poi sostituire macchinari energivori.

Ma quali sono i vantaggi di un fotovoltaico aziendale? 

Abbiamo riassunto i principali qui di seguito:

  • Con un fotovoltaico aziendale potresti compiere un passo deciso verso l’autonomia energetica della tua impresa visto che potrai ridurre sensibilmente il prelievo di corrente dalla rete elettrica generando risparmio in bolletta;
  • Garantirai l’indipendenza energetica soddisfacendo richiesta di energia istantanea, o H24 se abbinato ad un sistema di accumulo;
  • Potrai ridurre drasticamente i costi di energia del tuo impianto termico tramite un sistema di riscaldamento elettrico alimentato direttamente dal tuo impianto fotovoltaico;
  • Otterrai considerevoli opportunità di guadagno dalla vendita di energia in eccesso non consumata con il meccanismo del Ritiro Dedicato;
  • Potrai beneficiare degli incentivi fiscali per il fotovoltaico nelle aziende che abbreviano i tempi di rientro dell’investimento (ne parliamo meglio qui);
  • Potrai favorire il passaggio a un modello di economia circolare;
  • Contribuirai in maniera tangibile alla decarbonizzazione, non solo della tua impresa ma anche dell’Italia o del paese in cui si trova,
  • La redditività della tua attività sarà senza dubbio maggiore se riuscirai a convincere i tuoi clienti a scegliere aziende sostenibili come la tua. Ciò comporta quindi anche un considerevole ritorno in termini di immagine.

Autonomia energetica delle imprese: quanto è necessario installare un impianto fotovoltaico?

Come abbiamo già avuto modo di anticipare, sono le imprese ad essere la causa dei maggiori consumi di energia. Pertanto potrebbero essere le imprese come la tua a fare la differenza nella lotta ai cambiamenti climatici che per forza di cose passa anche attraverso una loro maggiore autonomia energetica. 

Non esitare pertanto ad installare un impianto fotovoltaico aziendale! Assumi oggi un ruolo di primo piano nel processo di produzione, distribuzione e consumo di energia e migliora così il benessere del tuo business. I plus di un impresa che vuole aggredire il mercato e crescere sempre di più sono in effetti il risparmio energetico ottenuto grazie all’utilizzo di energia verde come quella fotovoltaica.

Ma come fare a capire quando è il momento giusto per puntare all’autonomia energetica delle imprese installando un fotovoltaico?

Semplice: il momento giusto per avviare la transizione energetica della tua impresa è proprio adesso! E le ragioni per cui dovresti farlo sono le seguenti:

  • gli impianti di produzione energia solare sono incentivati da bonus fiscali che abbattono il costo dell’investimento;
  • le tecnologie e le soluzioni progettuali proposte da Solar Cash, si basano sui più elevati standard qualitativi e di efficienza;
  • il costo degli impianti fotovoltaici aziendali è ai minimi storici!
  • per scoprire di più leggi questo articolo in cui spieghiamo perché conviene investire nel fotovoltaico!

Pronto a sfruttare tutti gli imbattibili vantaggi dell’autosufficienza energetica per le imprese? 

Allora compila il modulo che trovi in questa pagina con i tuoi dati. Un nostro operatore ti ricontatterà in breve tempo!

#gates-custom-63d88d5fa5eae h3:after {background-color:#e6be1e!important;}#gates-custom-63d88d5fa5eae h3:after {border-color:#e6be1e!important;}#gates-custom-63d88d5fa5eae h3:before {border-color:#e6be1e!important;}

Compila il form con i tuoi dati ed attendi la chiamata del nostro operatore!


Compila il form con i tuoi dati

Post your comments here

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Translate »
Apri la chat
Hai bisogno di aiuto ?
Ciao
Come posso aiutarti ?