Arriva il Bonus Ristrutturazione Alberghi 2021 per la riqualificazione energetica!

Arriva il Bonus Ristrutturazione Alberghi 2021 per la riqualificazione energetica!

Bonus ristrutturazione alberghi 2021: previsto l’arrivo di un credito d’imposta all’80% per strutture ricettive che effettuano interventi di riqualificazione energetica

Home » Arriva il Bonus Ristrutturazione Alberghi 2021 per la riqualificazione energetica!

 

Gli imprenditori del settore turistico ricettivo saranno contentissimi della notizia che stiamo per riportare tra queste pagine. E’ infatti in arrivo un bonus ristrutturazione alberghi che prevede la fruizione di un credito d’imposta dell’80% per tutte quelle strutture ricettive che effettuano dei lavori di riqualificazione energetica, antisismica e di eliminazione delle barriere architettoniche.

A grandi linee è questo parte del contenuto del DL approvato lo scorso 6 novembre dal Consiglio dei Ministri. Si tratta infatti del cosiddetto DL PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza) ed ha l’obiettivo di facilitare ed agevolare l’attuazione delle misure in esso contenute. Misure che, ricordiamolo, hanno già ricevuto il benestare da parte del Consiglio Europea.

Ma in cosa consiste questo bonus ristrutturazione alberghi di preciso? Chi sono i beneficiari o le strutture che possono richiederlo? Quale sarà la sua validità?

Abbiamo fatto il punto della situazione in questo approfondimento.

Interventi ammessi nel bonus ristrutturazione alberghi

Rientrano nel bonus ristrutturazione alberghi i seguenti interventi:

Oltre a quelli appena menzionati possono rientrare nell’incentivo anche la realizzazione di piscine termali ed interventi di digitalizzazione (rete wi-fi, sito web, sistemi digitali di prenotazione/vendita servizi). Questo significa che anche le spese sostenute per la pubblicità e le altre attività di promozione possono essere oggetto di agevolazione, così come quelle per consulenze in comunicazione e digital marketing.

Previsto anche un contributo a fondo perduto cumulabile

Una delle maggiori novità che si appresta ad introdurre il bonus ristrutturazione alberghi, è la possibilità di cumulare a questo bonus un contributo a fondo perduto costituito ad hoc.

Questo contributo può ammontare fino a 40.000 € e dovrà essere utilizzato per gli interventi elencati in precedenza. Sarà possibile ricevere questo contributo solamente se l’investimento dell’impresa presenta una quota almeno del 15% dedicata a digitalizzazione ed efficienza energetica.

A questi 40.000 € sarà possibile aggiungerne altri 20.000 € se il richiedente possiede i requisiti previsti per uno tra i bandi sull’imprenditoria femminile o sull’imprenditoria giovanile.

Infine le imprese turistiche delle regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia possono ottenere un ulteriore contributo di 10.000 €.

Precisiamo inoltre che, il bonus ristrutturazione alberghi 2021 non sarà cumulabile con gli altri incentivi pubblici riguardanti gli stessi interventi. Il bonus alberghi sarà quindi cumulabile esclusivamente con i contributi a fondo perduto che abbiamo elencato qui sopra.

I beneficiari del bonus alberghi 2021

A questo punto è venuto il momento di elencare i soggetti che faranno parte della platea dei beneficiari del bonus ristrutturazione alberghi. Le strutture che potranno ricevere il credito d’imposta dell’80% per gli interventi elencati in precedenza sono le seguenti:

  • alberghi,
  • agriturismi,
  • campeggi,
  • imprese del comparto turistico, ricreativo, fieristico e congressuale
  • stabilimenti balneari
  • impianti termali
  • porti turistici
  • parchi tematici.

Validità della detrazione, risorse e modalità di accesso

Il bonus ristrutturazione alberghi da quindi diritto ad un credito d’imposta che ammonta all’80% delle spese sostenute per gli interventi sopra elencati. Sarà possibile richiederlo fino a dicembre 2024.

Sia il bonus ristrutturazione alberghi che il contributo a fondo perduto saranno concessi fino ad esaurimento delle risorse. Queste ammontano a 100 milioni di euro per il 2022 e 180 milioni sia per il 2023 che per il 2024. Il criterio di erogazione è cronologico, verranno quindi valutate le domande in ordine di presentazione fino ad esaurimento risorse.

Il credito d’imposta generato dall’accesso a questa agevolazione potrà essere ceduto a soggetti terzi, in linea con quanto già avviene per il superbonus 110%. La cessione del credito d’imposta è infatti una soluzione utile a minimizzare gli investimenti iniziali sui progetti finanziati. Soluzione su cui, noi di Solar Cash s.r.l. siamo specializzati.

Precisiamo che il Superbonus 80% alberghi deve ancora entrare in vigore. A questo proposito infatti il ministero del Turismo pubblicherà l’avviso con le modalità di accesso al bonus alberghi 2021 entro 30 giorni dall’entrata in vigore del DL. Sono quindi attese novità entro metà dicembre 2021.

Sei un imprenditore del settore turismo e interessato al bonus?

Solar Cash s.r.l. è da sempre a fianco degli imprenditori che scelgono di investire nell’efficientamento energetico delle proprie imprese. Abbiamo un esperienza decennale nel fornire agli imprenditori soluzioni di efficientamento energetico chiavi in mano.

Siamo in grado di supportare le imprese del settore turismo in ogni fase del progetto, dalla progettazione alla produzione documentale necessaria all’accesso agli incentivi.

Se pertanto sei interessato al bonus ristrutturazione alberghi compila il form che trovi in questa pagina con i tuoi dati ed attendi la chiamata di un nostro operatore!

#gates-custom-638e57fd9b82d h3:after {background-color:#e6be1e!important;}#gates-custom-638e57fd9b82d h3:after {border-color:#e6be1e!important;}#gates-custom-638e57fd9b82d h3:before {border-color:#e6be1e!important;}

Compila il form con i tuoi dati ed attendi la chiamata del nostro operatore!


Compila il form con i tuoi dati

Post your comments here

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Translate »
Apri la chat
Hai bisogno di aiuto ?
Ciao
Come posso aiutarti ?