Come abbattere i costi energetici dell’impresa con il fotovoltaico

Come abbattere i costi energetici dell’impresa con il fotovoltaico

Come abbattere i costi energetici dell’impresa? Il fotovoltaico è la soluzione anche grazie agli incentivi fiscali!

Home » Come abbattere i costi energetici dell’impresa con il fotovoltaico

 

Il recente scoppio della guerra in Ucraina e la carenza di adeguate forniture energetiche ha contribuito a rendere ancor più difficile e, soprattutto, costoso sostenere i costi energetici delle aziende italiane. Se, infatti, fino a poco tempo fa tutta Italia ha dovuto fronteggiare la fortissima crisi causata dalla pandemia e il successivo caro bollette, l’attuale situazione ha messo il nostro Paese e l’Europa intera in una situazione più critica che mai.

Dal 24 febbraio di quest’anno, è stato registrato un progressivo e costante aumento del prezzo del gas e, conseguentemente, dell’energia elettrica. La Russia, principale esportatrice di gas in Europa, come risposta alle importanti sanzioni imposte dall’Unione europea, ha provveduto ad alzare notevolmente i costi dell’esportazione. Il risultato è che adesso moltissime aziende sono in una situazione critica. visto che si trovano costrette a pagare bollette che solo nel giro di un paio di mesi sono più che raddoppiate.

Proprio per questa ragione, sfruttando gli importanti incentivi del Governo (di cui parliamo anche qui), moltissime sono le imprese che hanno deciso di installare un impianto fotovoltaico aziendale. Con questo infatti sperano di produrre l’energia elettrica di cui necessitano sfruttando la luce solare.

Nonostante i vantaggi riservati a chiunque desideri installare un impianto fotovoltaico siano disponibili a tutti, fondamentale è rispettare i parametri richiesti. Solar Cash, azienda che da oltre dieci anni si occupa di energia rinnovabile soddisfacendo le esigenze di piccole e medie imprese, permette a ogni cliente di usufruire delle importanti agevolazioni. Solo così le imprese possono abbattere in modo significativo i costi energetici dell’impresa e non dipendere più dal gas russo.

In questo modo le imprese possono finalmente trovare la risposta alla domanda: Come abbattere i costi energetici dell’impresa?

Come abbattere i costi energetici dell’impresa? Tutti i vantaggi di un impianto fotovoltaico aziendale

Gli ultimi mesi hanno portato Solar Cash a un importantissimo incremento delle vendite degli impianti fotovoltaici. La maggior parte delle aziende italiane vede, ormai, l’energia solare come una scelta sicura e vantaggiosa.

In primo luogo, l’installazione di un impianto di questo tipo permette di ridurre, se non eliminare del tutto, i costi relativi all’approvvigionamento energetico. In genere, le imprese consumano gran parte della propria energia durante le ore di sole. Optando per le varie proposte messe a disposizione da Solar Crash, si potrà beneficiare del cosiddetto autoconsumo e, di conseguenza, eliminare sia i costi d’acquisto sia quelli relativi al kWh.

Un ulteriore, importante vantaggio risiede nei grandi benefici in termini di immagine aziendale. Trasformando l’energia solare in quella elettrica senza l’uso di combustibile si abbatte notevolmente la produzione di anidride carbonica, facendo un importante passo verso un mondo sempre più ecosostenibile e attento alle tematiche ambientali.

In aggiunta, l’installazione di un impianto fotovoltaico può essere un’ottima ragione per riqualificare aree dismesse dalle aziende e dare nuova vita a tetti che necessitano di manutenzione. In poche parole, affidandosi all’energia solare si produrrà energia elettrica e, allo stesso tempo, si provvederà ad abbellire edifici e aree residenziali.

Credito d’imposta al 6%

Tra i principali vantaggi di cui è possibile beneficiare per l’installazione di impianti fotovoltaici per le aziende, il più utilizzato è sicuramente il credito d’imposta del PNT 4.0, nel 2022 al 6% (ne parliamo anche qui). Introdotto con la Legge di Bilancio del 2020 con una percentuale pari al 6%, quest’anno è stato rinnovato nel 2021 con un aumento di percentuale portata al 10%.Nel 2022 però l’aliquota è tornata nuovamente a scendere.  Effettuando una spesa massima di 2 milioni di euro, ogni impresa che rispetti i requisiti potrà detrarre un’importante cifra al costo totale dell’impianto.

Il credito d’imposta 2022 per impianto fotovoltaico industriale è disponibile per tutte le aziende ma, a seconda delle modalità di fatturazione, varia nelle modalità di ricezione. Le società con fatturazione inferiore ai 5 milioni di euro annui hanno diritto a un’unica quota annuale di compensazione. Al contrario, le imprese con fatturato superiore ai 5 milioni euro annui potranno ricevere una compensazione ripartita in 3 differenti quote annuali di pari importo.

Nuova Sabatini

Il provvedimento chiamato Nuova Sabatini è stato pensato per migliorare l’accesso al credito per le piccole e per le medie aziende.

Si tratta di un provvedimento entrato in vigore nel 2020 e riconfermato con piccole importanti variazioni anche negli anni successivi. La modifica introdotta quest’anno consente di accedere con maggiore facilità all’agevolazione. Il finanziamento concesso alle PMI, sempre diviso in 6 quote, permetterà di estendere il versamento dell’intera somma dei prestiti a qualsiasi cifra compresa tra i 20 mila euro e i 4 milioni di euro.

Questa vantaggiosa agevolazione può essere richiesta da aziende operanti in tutti i settori a eccezione delle attività finanziarie e assicurative o degli esercizi connessi all’esportazione.

Bonus Sud

Agevolazione riservata alle sole aziende del mezzogiorno, a prescindere dal settore lavorativo, il Bonus Sud permette di procedere con l’installazione di impianti di produzione di energia rinnovabile in maniera più semplice e, soprattutto, a prezzi minoritari. Le aziende collocate nel sud Italia possono, infatti, beneficiare di importanti incentivi fiscali, recentemente potenziati in seguito al Covid-19. In particolare, le aziende interessate a usufruire di quest’agevolazione devono obbligatoriamente trovarsi in regioni come Puglia, Campania, Basilicata, Sardegna, Abruzzo, Calabria, Sicilia e Molise.

Società con sede fiscale nelle regioni precedentemente menzionate potranno installare un impianto fotovoltaico con un credito d’imposta compreso tra il 25% e il 45%. Forte è l’influenza esercitata sugli sgravi fiscali da fattori come l’ubicazione della sede aziendale.

Sono, però, previsti dei limiti di spesa massimi: 15 milioni per le grandi imprese, 10 per le medie e 3 per le piccole.

Come abbattere i costi energetici dell’impresa? Affidati ad un esperto per l’installazione del fotovltaico

Come spiegato in precedenza, accedere agli importanti vantaggi fiscali relativi all’installazione di un impianto fotovoltaico aziendale non è affatto facile.

Il consiglio è, quindi, quello di affidarsi a una società seria e affidabile come Solar Crash. Solo gli esperti sono capaci di suggerire l’opzione migliore per l’azienda e in grado di far risparmiare a ogni cliente importanti cifre in bolletta.

Sei curioso di sapere quali incentivi per il fotovoltaico aziendale potrebbero essere in vigore nel 2023? Clicca qui!

Se sei interessato a come abbattere i costi energetici della tua impresa compila il modulo che trovi qui sotto con i tuoi dati ed attendi la chiamata del nostro operatore!

#gates-custom-638e67bae7d55 h3:after {background-color:#e6be1e!important;}#gates-custom-638e67bae7d55 h3:after {border-color:#e6be1e!important;}#gates-custom-638e67bae7d55 h3:before {border-color:#e6be1e!important;}

Compila il form con i tuoi dati ed attendi la chiamata del nostro operatore!


Compila il form con i tuoi dati

Post your comments here

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Translate »
Apri la chat
Hai bisogno di aiuto ?
Ciao
Come posso aiutarti ?