Riqualificazione energetica imprese 2021: il punto della situazione

Riqualificazione energetica imprese 2021: il punto della situazione

Tutto quello che c’è da sapere sulla riqualificazione energetica imprese nel 2021: cosa è, come funziona, gli interventi per cui si può richiedere, ed i beneficiari

Home » Riqualificazione energetica imprese 2021: il punto della situazione

 

Lo stato italiano ha da tempo introdotto misure per favorire gli interventi di riqualificazione energetica imprese che si vanno ad aggiungere a quelle in vigore per gli edifici ad uso residenziale. L’efficientamento energetico degli edifici è infatti uno dei maggiori obiettivi che l’Italia deve raggiungere per rispettare non solo gli accordi internazionali ed europei, ma anche per rilanciare l’economia italiana. Un’ economia che grazie alle energie rinnovabili può diventare ancor più competitiva dal momento che è proprio grazie ad esse che si potrebbero liberare le aziende di costi sempre più insostenibili.

Ma quali sono queste detrazioni per la riqualificazione energetica delle imprese?

Abbiamo cercato di fare il punto della situazione sulle misure di sostegno agli interventi per la riqualificazione energetica imprese insieme ai nostri esperti qui di seguito.

Cosa è l’agevolazione per la riqualificazione energetica imprese?

L’agevolazione per la riqualificazione energetica imprese è sostanzialmente una detrazione dall’Irpef o dall’Ires. Si può ottenere la detrazione per la riqualificazione energetica imprese quando si eseguono interventi che aumentano il livello di efficienza energetica degli edifici esistenti.

Possiamo quindi fare un elenco generico dei principali obiettivi per cui vengono effettuati questi interventi per i quali viene riconosciuta la detrazione:

  • riduzione del fabbisogno energetico per il riscaldamento;
  • miglioramento dell’isolamento termico dell’edificio (coibentazioni – pavimenti – finestre, comprensive di infissi);
  • l’installazione di pannelli solari (puoi cliccare qui per approfondire questo argomento);
  • sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale.

Vengono anche riconosciuti come ammissibili alla detrazione per la riqualificazione energetica imprese i seguenti tipi di intervento riguardanti l’acquisto e posa in opera di:

  • schermature solari;
  • impianti di climatizzazione invernale dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili;
  • dispositivi multimediali per il controllo a distanza degli impianti di riscaldamento, produzione di acqua calda o climatizzazione delle unità abitative;
  • micro-cogeneratori in sostituzione di impianti esistenti;
  • generatori d’aria calda a condensazione;
  • la sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con apparecchi ibridi costituiti da pompa di calore integrata con caldaia a condensazione.

Come funzionano le detrazioni per la riqualificazione energetica imprese?

Le detrazioni per la riqualificazione energetica delle imprese vengono di norma restituite nei successi 10 anni alla realizzazione dei lavori in rate di uguale importo. L’ammontare dell’agevolazione varia a seconda del tipo di interventi che vengono effettuati, esistono infatti due differenti aliquote di detrazione una al 50% ed una al 65%. Entrambe però possono essere richieste per le spese sostenute fino al 31 dicembre 2021.

La detrazione del 50% o Ecobonus 50% spetta per le seguenti spese:

  • acquisto e posa in opera di finestre comprensive di infissi e di schermature solari;
  • installazione di un impianto fotovoltaico e/o batterie di accumulo dell’energia;
  • sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione con efficienza almeno pari alla classe A di prodotto (dal 2018 gli impianti dotati di caldaie a condensazione con efficienza inferiore alla classe A sono esclusi dall’agevolazione).

Quella al 65% spetta invece per:

  • sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione con efficienza almeno pari alla classe A di prodotto che sono anche dotati di sistemi di termoregolazione evoluti:
  • acquisto e posa in opera di impianti di climatizzazione invernale e/o estiva con pompa di calore;
  • acquisto e posa in opera di impianti di climatizzazione invernale dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili.

E’ possibile usufruire dell’opzione per la cessione del credito o sconto in fattura?

Secondo quanto riportato dall’articolo 121 del decreto-legge n. 34 del 2020 (c.d. Decreto Rilancio) i soggetti beneficiari del bonus riqualificazione energetica impresa, al posto della detrazione in dichiarazione dei redditi possono optare, alternativamente per le seguenti modalità:

  • sconto in fattura: ovvero un contributo sotto forma di sconto sul corrispettivo dovuto pari al massimo al corrispettivo stesso. Si tratta di fatto di un contributo anticipato dai fornitori ovvero le imprese che effettuano i suddetti lavori. Questi recupereranno lo sconto effettuato al committente sotto forma di credito d’imposta di importo pari alla detrazione spettante. Potranno poi cedere questo credito a soggetti terzi.
  • cessione del credito d’imposta: i beneficiari della detrazione per la riqualificazione energetica imprese possono ricevere un credito d’imposta di pari ammontare alla detrazione da cedere successivamente a terzi soggetti compresi gli istituti di credito e gli altri intermediari finanziari.

Chi può beneficiare delle detrazioni per l’efficientamento energetico delle imprese?

Possono usufruire della detrazione per la riqualificazione energetica imprese, tutti i contribuenti residenti e non residenti nell’edificio oggetto dei lavori, anche nel caso in cui siano titolari di reddito d’impresa. L’importante è che possiedano, a qualsiasi titolo, l’immobile che sarà oggetto degli interventi. 

Sono ammessi all’agevolazione quindi i seguenti soggetti:

  • le persone fisiche, compresi gli esercenti arti e professioni;
  • i contribuenti titolari di reddito d’impresa (persone fisiche, società di persone, società di capitali):
  • le associazioni tra professionisti;
  • gli enti pubblici e privati che non svolgono attività commerciale.

Possono inoltre accedere alla detrazione, a patto che sostengano le spese per la realizzazione degli interventi di riqualificazione energetica imprese anche non effettuati su immobili strumentali all’attività d’impresa:

  • il familiare convivente con il possessore o il detentore dell’immobile oggetto dell’intervento (coniuge, parenti entro il terzo grado e affini entro il secondo grado) e il componente dell’unione civile
  • il convivente more uxorio, non proprietario dell’immobile oggetto degli interventi né titolare di un contratto di comodato.

A questo proposito puoi leggere il nostro approfondimento sulle agevolazioni per gli immobili appartenenti alle imprese cliccando qui!

La documentazione necessaria

Per richiedere l’agevolazione che da diritto alla detrazione per la riqualificazione energetica imprese è necessario produrre un’enorme serie di documenti:

  • asseverazione di un tecnico abilitato o dichiarazione resa dal direttore dei lavori. Questa deve servire a dimostrare che l’intervento realizzato è conforme ai requisiti tecnici richiesti;
  • l’attestato di prestazione energetica (APE), finalizzato ad acquisire i dati relativi all’efficienza energetica dell’edificio. Tale certificazione è prodotta dopo l’esecuzione degli interventi.
  • acquisto e installazione di dispositivi multimediali.
  • la scheda informativa relativa agli interventi realizzati.

A questo proposito è doveroso specificare che l’APE non è richiesto per i seguenti interventi:

  • sostituzione di finestre comprensive di infissi in singole unità immobiliari e l’installazione di pannelli solari per la produzione di acqua calda
  • sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione e contestuale messa a punto del sistema di distribuzione
  • acquisto e posa in opera delle schermature solari
  • installazione di impianti di climatizzazione dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili, se le detrazioni sono richieste per la
  • sostituzione di impianti di climatizzazione invernale (comma 347 della legge 296/2006)

Ulteriori precisazioni su bonfici e scadenze

Per ottenere la detrazione per la riqualificazione energetica degli edifici di un impresa è anche necessario prestare particolare attenzione alle modalità con cui vengono effettuati i bonifici bancari e postali di pagamento. Nel modello di versamento con bonifico bancario o postale devono infatti essere indicati la causale del versamento, il codice fiscale del beneficiario della detrazione, il numero di partita Iva o il codice fiscale del soggetto a favore del quale è stato eseguito il bonifico (ditta o professionista che ha effettuato i lavori).

Infine è necessario trasmettere all’Enea, tramite modalità telematiche, la scheda informativa degli interventi realizzazioni e le informazioni contenute nell’APE. E’ obbligatorio farlo entro 90 giorni dal termine dei lavori, pena la perdita della detrazione.

Affidati a degli esperti per ottenere le detrazioni per la riqualificazione energetica imprese

Ottenere gli incentivi previsti per la riqualificazione energetica delle imprese è abbastanza complicato. Sapersi districare fra i meandri della normativa italiana è infatti tutt’altro che semplice visto e considerato che è spesso oggetto di modifiche e revisioni.

Affidarsi ad aziende con personale specializzato nella gestione burocratica ma anche progettuale e pratica è forse l’unica soluzione possibile se vuoi ottenere gli incentivi senza incorrere in brutte sorprese!

Solar Cash si pone l’obiettivo di diventare un forte punto di riferimento per tutte quelle persone fisiche e quelle società, aziende, PMI e operatori nel terziario che desiderano investire nelle energie rinnovabili. Possiamo infatti affermare di essere in grado di aiutarti a realizzare i tuoi sogni e a sostenere un nuovo approccio produttivo eco-sostenibile.

Per avere maggiori informazioni basta richiedere informazioni compilando il pratico form qui accanto. Un nostro collaboratore ti contatterà in tempi brevi per proporti un progetto di riqualificazione energetica della tua azienda. Cosa aspetti?

Post your comments here

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Translate »
Apri la chat
hai bisogno di aiuto ?
Ciao
Come posso aiutarti ?