Blog

Impianto fotovoltaico imprese: la soluzione per chi ha un’attività che consuma energia durante il giorno.

Se hai un’attività che consuma elevate quantità di energia elettrica durante il giorno, come una carrozzeria, un distributore o un autolavaggio, e non sai come fare per abbattere i costi energetici, la soluzione è installare un impianto fotovoltaico imprese!

Home » Blog

 

La tua azienda consuma elevate quantità di energia elettrica durante le ore diurne e non sai più come fare a pagare le bollette? Hai mai pensato di installare un impianto fotovoltaico sul tetto del tuo autolavaggio, della tua carrozzeria o della tua stazione di rifornimento?

Il fotovoltaico può rivelarsi una scelta davvero conveniente, soprattutto se possiedi un attività che consuma molta energia. E distributori di benzina, autolavaggi e carrozzerie sono senza dubbio fra queste attività, soprattutto in un momento come questo dove il costo dell’energia è salito alle stelle.

Il lockdown prima, ed il conflitto tra Russia ed Ucraina adesso, hanno contribuito non poco a far lievitare il prezzo di luce e gas. In alcuni casi si è arrivati anche a pagare il 131% in più per la luce ed il 95% in più per il gas. Ecco che allora, risparmiare sui costi energetici, è una scelta strategia per il futuro della tua azienda. Un risparmio che è possibile ottenere solo installando un impianto fotovoltaico imprese come si deve.

In questo approfondimento abbiamo cercato di elencare i motivi per cui ad imprese che operano prevalentemente di giorno e che consumano molta energia, come ad esempio autolavaggi, distributori e carrozzerie, potrebbe convenire installare un impianto fotovoltaico imprese.

Impianto fotovoltaico imprese industriale

Un impianto fotovoltaico imprese per attività come le carrozzerie, gli autolavaggi e le stazioni di rifornimento, può essere definito anche come impianto fotovoltaico industriale. In questa tipologia di impianti quello che conta è la dimensione. Possiamo infatti definire questi impianti come industriali se superano i 20 kWh di potenza.

Ovviamente, prima di installare un impianto fotovoltaico imprese, è necessario effettuare alcune valutazioni. Innanzitutto è necessario considerare il fabbisogno energetico dell’impresa: inutile installare un impianto da 1000 kWh se l’azienda consuma questa quantità di energia in qualche giorno. Il costo sarebbe troppo elevato, e potresti sprecare molta energia che produce questo impianto.

Inoltre, è necessario considerare anche la superficie a disposizione dell’attività per l’installazione dell’impianto fotovoltaico imprese. Più superficie avrai a disposizione, più pannelli potrai installare, più elettricità potrai produrre.

Un fotovoltaico, sfrutta l’energia del sole per produrre energia elettrica. Un impianto 50 kW produce, in media, ogni anno tra i 55.000 e i 65.000 kWh di energia elettrica. È quindi la soluzione ideale se hai un’attività che richiede grandi quantità di energia durante il giorno, cioè nelle ore di insolazione. Abbiamo scelto non a caso, un impianto da 50 Kwh perché attività come le carrozzerie, le stazioni di rifornimento o gli autolavaggi hanno bisogno di un impianto di queste dimensioni per i loro consumi.

Abbiamo cercato di riassumere come possono utilizzare quest’energia qui di seguito.

Fotovoltaico per una carrozzeria

Le carrozzerie sono fra quelle attività i cui consumi energetici, e quindi i costi, sono particolarmente elevati.

La cabina di verniciatura di una carrozzeria rappresenta senza dubbio una grossa fonte di spesa dal punto di vista energetico. Specialmente quando questa cabina è particolarmente vecchia oppure quando si tratta di un modello non particolarmente all’avanguardia.  I compressori sono dei veri e propri divoratori di energia. Basta pensare che di tutta l’energia che consumano, solo il 10-15% di essa viene convertita in aria compressa. Il resto è invece disperso sotto forma di calore. Le carrozzerie, specie quelle di grandi dimensioni, potrebbero risparmiare anche gestendo attentamente i loro sistemi di illuminazione.

Fotovoltaico per autolavaggi

Per lavare un auto, soprattutto se si utilizzano macchinari specifici come i classici rulli, è necessario un enorme quantitativo di energia. Tuttavia anche le pistole ad alta pressione o gli aspiratori non sono da meno.

Inoltre, per essere a norma di legge, un’attività di questo tipo deve dotarsi anche di impianti di depurazione dell’acqua. In questo modo si evitano di disperdere nell’ambiente sostanze altamente inquinanti e dannose per ambiente ed animali oltre che per l’uomo.

Infine, c’è anche da tenere in considerazione è l’età dell’impianto dell’autolavaggio. Più gli autolavaggi sono vecchi, più il consumo di energia sarà maggiore.

Fotovoltaico per distributori

Le stazioni di rifornimento, al contrario di quanto si possa pensare, hanno costi energetici davvero elevati.  Basti pensare al fatto che sono obbligate dalla legge, ma anche per una semplice questione di sicurezza, a tenere illuminate le proprie pompe di benzina sia di giorno che di notte. Inoltre, le pompe di benzina stesse, consumano un discreto quantitativo di energia per il loro funzionamento. Un quantitativo che sarà tanto maggiore quanto più grande sarà il volume di auto che frequentano il distributore in questione.

I vantaggi di un impianto fotovoltaico imprese

Abbiamo cercato di riassumere i principali vantaggi di un impianto fotovoltaico imprese qui di seguito.

Abbattimento dei costi energetici

Installare un impianto fotovoltaico nella tua carrozzeria, sul tuo distributore e sul tuo autolavaggio, ti permette di produrre energia elettrica sfruttando quella solare. In sostanza puoi quindi consumare l’energia che produce l’impianto per svolgere le attività connesse al tuo svolgimento del lavoro. In questo modo potresti, almeno teoricamente raggiungere l’indipendenza energetica e non dover pagare più le bollette.

Potrebbe inoltre verificarsi il caso che, il tuo fotovoltaico produca più energia di quanta consumi la tua attività. Ad esempio, durante le ore centrali della giornata, con magari i tuoi operai in pausa pranzo, il tuo fotovoltaico potrebbe produrre energia a pieno regime. Ecco che l’installazione di una batteria di accumulo permetterebbe di conservare l’energia prodotta in eccesso dall’impianto e di riutilizzarla nei momenti più opportuni.

Vendere o condividere l’energia che il tuo impianto fotovoltaico imprese produce in eccesso

Stoccare l’energia prodotta in eccesso dal tuo impianto fotovoltaico imprese in delle batterie di accumulo non è l’unica opzione che hai a disposizione. L’energia in eccesso, può essere ceduta alla rete elettrica nazionale e valorizzata secondo le regole del mercato elettrico.

In questo caso potresti avvalerti di ben 3 alternative tramite cui vendere questa energia:

  • Scambio sul Posto per impianti fotovoltaici di potenza fino a 500 kW,
  • Ritiro Dedicato,
  • Vendita sul mercato libero.

Ma i vantaggi del fotovoltaico carrozzeria non finiscono qui. L’energia prodotta in eccesso può infatti anche essere condivisa con altri soggetti, sia privati che pubblici, e dare vita così ad una comunità energetica. In questo caso potresti usufruire anche degli incentivi fiscali rivolti alle comunità energetiche.

valorizza il tuo immobile

Uno stabile che possiede già un impianto fotovoltaico vale più di uno che non lo ha. Ergo, nel caso in cui dovessi vendere la tua attività ed il suo impianto fotovoltaico imprese, potresti indubbiamente chiedere di più al compratore. Un prezzo che non sarà dato solo dalla somma del valore dell’impianto e dello stabile ma che dovrà tenere conto anche del risparmio che tale impianto potrà garantire alla stazione di rifornimento.

Ottieni gli incentivi fiscali

Prima di parlare di incentivi fiscali per il fotovoltaico ci teniamo ad informarti che il prezzo dei pannelli solari infatti si è notevolmente ridotto in questi ultimi anni. Oggi un pannello fotovoltaico costa la metà rispetto a qualche anno fa.

Tuttavia, il calo dei prezzi dei pannelli non è ancora abbastanza alto da invogliare gli imprenditori come te ad investire nell’energia solare. Soprattutto per le piccole e medie imprese, come appunto possono essere carrozzerie, stazioni di rifornimento, o autolavaggi, il prezzo da sostenere è troppo alto.

Ed è anche per questo motivo che in Italia, così come in altri paesi Europei, sono previsti degli incentivi e delle agevolazioni per le imprese che intendono puntare sulla riqualificazione energetica. Ad esempio agevolazioni come il Credito d’imposta 4.0, il Bonus Sud, oppure gli incentivi per le Comunità Energetiche sono senza dubbio alla portata del tuo autolavaggio!

Non solo, ottenere questi incentivi, magari grazie all’aiuto degli esperti di Solar Cash, contribuisce a farti rientrare prima dell’investimento sostenuto grazie al notevole risparmio energetico in grado di garantirti.

Il valore aggiunto di un’ immagine “green”

L’impianto fotovoltaico non è solo un investimento economico con un buon ritorno. Ricorrere alle energie rinnovabili per il fabbisogno elettrico della tua attività ti permette anche di offrire un’immagine di un’ azienda attenta all’ambiente che la circonda. 

In un’epoca come questa, con gli effetti dei cambiamenti climatici che si fanno sempre più tangibili, puntare sulla responsabilità ambientale è un punto di forza in ambito comunicativo. Un punto di forza che contribuirà senza dubbio a diversificare la tua attività dalla concorrenza. Sono molti gli studi che dimostrano che promuovere un immagine green contribuisce a migliorare la percezione che i clienti hanno della tua carrozzeria, del tuo distributore o del tuo autolavaggio.

Conclusioni

Il fotovoltaico può rivelarsi una scelta davvero conveniente, soprattutto se hai un’ un’attività con macchinari e impianti che consumano molta energia. Con un impianto fotovoltaico imprese puoi finalmente ridurre i consumi per l’energia elettrica e liberarti dai continui aumenti del costo dell’elettricità al kWh che, per le aziende, rappresenta una voce di spesa davvero pesante. Una spesa che puoi facilmente ridurre della metà con un investimento mirato e calibrato ad hoc sulle tue esigenze.

Posizionando i pannelli sul tetto e collegandoli alla rete interna è possibile sfruttare la corrente elettrica autoprodotta, pulita e sostenibile, per far funzionare macchinari e impianti a costo praticamente zero, riducendo al contempo le emissioni inquinanti nell’atmosfera.

Se poi consideri anche tutti gli incentivi che il governo ha messo a disposizione degli imprenditori, puoi facilmente intuire come l’investimento sul fotovoltaico sia davvero conveniente!

Per maggiori informazioni sugli impianti fotovoltaici imprese per richiedere una consulenza energetica a Solar Cash srl, compila il form che trovi in questa pagina con i tuoi dati!

#gates-custom-62c19e9e59581 h3:after {background-color:#e6be1e!important;}#gates-custom-62c19e9e59581 h3:after {border-color:#e6be1e!important;}#gates-custom-62c19e9e59581 h3:before {border-color:#e6be1e!important;}

Compila il form con i tuoi dati ed attendi la chiamata del nostro operatore!


Compila il form con i tuoi dati

Tutti i vantaggi del fotovoltaico per autolavaggi

Quali sono i vantaggi del fotovoltaico per autolavaggi?  Scopri perché se possiedi un autolavaggio dovresti installarne uno per ridurre i costi energetici

Home » Blog

 

Le imprese e le famiglie italiane sono alle prese con il caro energia che impatta pesantemente sui bilanci aziendali e familiari. Le bollette sono arrivate ad aumentare anche del 131% per quanto riguarda la luce e 95% per il gas. Aumenti così consistenti non si vedevano da anni e sono aumenti che davvero rischiano di mettere in ginocchio imprese e famiglie.

Ad aggravare la situazione sono state in particolare due situazioni. Le misure di lockdown imposte dalla pandemia con conseguente chiusura delle attività hanno provocato un calo della domanda di gas e luce con conseguente calo anche dei prezzi. Tuttavia però, i prezzi di gas e luce, sono saliti non appena le attività hanno riaperto, provocando un deciso aumento dei prezzi e della domanda di gas e luce. Il problema è che il prezzo di questi materiali è salito ben oltre i livelli del 2019.

La seconda situazione invece il conflitto tra Russia ed Ucraina. La Russia infatti, il primo esportatore di gas nel mondo, ha alzato e di molto il prezzo del gas come risposta alle sanzioni che gli altri paesi hanno imposto nei suoi confronti.  Il gas però viene anche utilizzato per produrre energia elettrica, ecco perché è aumentato anche il costo dell’elettricità.

In questo contesto quindi è evidente che famiglie ed imprenditori si adoperino sempre più a cercare dei metodi per consumare meno energia o per prodursela da soli.

Per un autolavaggio quindi, auto-consumare l’energia che serve al suo funzionamento significa dotarsi di un impianto di produzione di questa energia. In sostanza quello che stiamo cercando di dire è che installare un impianto fotovoltaico per autolavaggi ha diversi vantaggi per questo tipo di attività.

Vantaggi del fotovoltaico per autolavaggi che abbiamo deciso di riassumere qui di seguito insieme ai nostri esperti.

I vantaggi del fotovoltaico per autolavaggi

Per lavare un auto, soprattutto se si utilizzano macchinari specifici come i classici rulli, è necessario un enorme quantitativo di energia. Tuttavia anche le pistole ad alta pressione o gli aspiratori non sono da meno. Inoltre, per essere a norma di legge, un’attività di questo tipo deve dotarsi anche di impianti di depurazione dell’acqua. In questo modo si evitano di disperdere nell’ambiente sostanze altamente inquinanti e dannose per ambiente ed animali oltre che per l’uomo.

Inoltre, c’è anche da tenere in considerazione è l’età dell’impianto. Più gli autolavaggi sono vecchi, più il consumo di energia sarà maggiore.

Ma allora come fare a rendere sostenibili economicamente queste attività? La soluzione è senza ombra di dubbio il fotovoltaico per autolavaggi.

Abbiamo riassunto tutti i motivi per cui installare un fotovoltaico per autolavaggi qui di seguito.

Vantaggi del fotovoltaico sugli autolavaggi: autoconsumo

L’unica soluzione per abbattere in maniera permanente i costi energetici di un autolavaggio è quella di ricorrere ad un impianto fotovoltaico. Grazie ad esso, i macchinari del tuo autolavaggio potranno sfruttare il sole per produrre l’energia necessaria al funzionamento dei macchinari per lavare auto, moto e veicoli commerciali. Basterà installare alcuni pannelli solari sul tetto delle pensiline degli autolavaggi, oppure sui tetti delle strutture pertinenti alla tua attività.

La quantità di energia prodotta dal tuo impianto è ovviamente direttamente dipendente dalla superficie che potrai dedicare alla sua installazione. Più superficie riuscirai a mettere a disposizione più produrrai energia che potrà essere utilizzata dai macchinari del tuo autolavaggio. In alcuni casi, specie quando le superfici sono ampie, potresti riuscire a produrre più energia di quanta ne riesci a consumare. In questo caso, sto caso allora potrebbe essere opportuno immagazzinare questa energia in delle batterie di accumulo e riutilizzarla, magari di notte, quando l’impianto non produce energia a sufficienza.

Valorizzazione del Tuo autolavaggio

Il discorso delle superfici a disposizione si lega indissolubilmente a quello della valorizzazione della struttura in cui si trova. Una struttura, come quella del tuo autolavaggio, che possiede un impianto fotovoltaico installato sul suo tetto, ha infatti un valore maggiore rispetto ad una che non lo ha.

Un valore maggiore che è dato dal fotovoltaico sul tetto dell’autolavaggio ma anche dal risparmio che questo impianto può garantire alla struttura. Ergo, nel caso in cui dovessi vendere la tua stazione di rifornimento ed il suo fotovoltaico, potresti indubbiamente chiedere di più al compratore.

Ottieni gli incentivi fiscali

Prima di parlare di incentivi fiscali per il fotovoltaico sugli autolavaggi, abbiamo una buona notizia da darti. Il prezzo dei pannelli solari infatti si è notevolmente ridotto in questi ultimi anni. Oggi un pannello fotovoltaico costa la metà rispetto a qualche anno fa.

Tuttavia, il calo dei prezzi dei pannelli non è ancora abbastanza alto da invogliare gli imprenditori ed i proprietari autolavaggi ad investire nell’energia solare. Soprattutto per le piccole e medie imprese il prezzo da sostenere è troppo alto.

Ed è anche per questo motivo che in Italia, così come in altri paesi Europei, sono previsti degli incentivi e delle agevolazioni per le imprese che intendono puntare sulla riqualificazione energetica. Ad esempio agevolazioni come il Credito d’imposta 4.0, il Bonus Sud, oppure gli incentivi per le Comunità Energetiche sono senza dubbio alla portata del tuo autolavaggio!

Non solo, ottenere questi incentivi, magari grazie all’aiuto degli esperti di Solar Cash, contribuisce a farti rientrare prima dell’investimento sostenuto grazie al notevole risparmio energetico in grado di garantirti.

Vendere o condividere l’energia che i fotovoltaici autolavaggi producono in eccesso

Durante le ore centrali della giornata, l’energia elettrica prodotta dai fotovoltaici sugli autolavaggi potrebbe essere maggiore di quella consumata. L’energia prodotta in eccesso, qualora non si disponga di una batteria di accumulo, può essere ceduta alla rete elettrica nazionale e valorizzata secondo le regole del mercato elettrico. In questo caso potresti avvalerti di ben 3 alternative tramite cui vendere questa energia:

  • Scambio sul Posto per impianti fotovoltaici di potenza fino a 500 kW,
  • Ritiro Dedicato
  • Vendita sul mercato libero.

Ma i vantaggi del fotovoltaico autolavaggi non finiscono di certo qui. L’energia prodotta in eccesso può infatti anche essere condivisa con altri soggetti, sia privati che pubblici, e dare vita così ad una comunità energetica. In questo caso potresti usufruire anche degli incentivi fiscali rivolti alle comunità energetiche.

Un autolavaggio più green grazie al fotovoltaico ed altri accorgimenti

La svolta green non è data solamente dall’installazione di un impianto fotovoltaico sugli autolavaggi. Certo, già questo significa molto. Installare un impianto fotovoltaico sulla coperture degli impianti di lavaggio auto significa infatti che, durante il giorno, potresti arrivare a prelevare l’energia necessaria al funzionamento del tuo autolavaggio direttamente dai pannelli solari.

Ma per rendere un autolavaggio più green non basta ricorrere al fotovoltaico.

Ad esempio, per limitare i consumi energetici di impianti di questo tipo, potrebbe essere opportuno utilizzare tecnologie di autolavaggio che garantiscono un’azione più efficiente rispetto ai lavaggi di vecchia concezione. In questo modo si limitano al minimo gli sprechi d’acqua e di energia, ma garantendo comunque un ottimo livello di detersione del veicolo.

Inoltre potrebbe essere buona norma utilizzare solo prodotti detergenti eco-friendly, biodegradabili e privi di distillati del petrolio in modo da limitare la dispersione in ambiente di sostanze inquinanti. Altro trucco potrebbe essere quello di utilizzare acqua osmotizzata, filtrata finemente. L’acqua così trattata rilascia sulla carrozzeria particelle molto piccole d’acqua, che non necessitano di un passaggio di ceratura e asciugatura finale, in quanto essendo molto fini, sono facilmente asciugabili e non rilasciano fastidiosi aloni di calcare.

Infine, il consumo di energia può essere ridotto anche grazie ad un apposito sistema di illuminazione come un impianto di luce a LED. Tale impianto ha infatti un bassissimo tasso di consumo elettrico, garantendo al tempo stesso luci molto più luminose e durature di normali lampade alogene.

Il valore aggiunto di un’ immagine “green”

L’impianto fotovoltaico non è solo un investimento economico con un buon ritorno. Ricorrere alle energie rinnovabili per il fabbisogno elettrico del tuo autolavaggio ti permette anche di offrire un’immagine di un’ azienda attenta all’ambiente che la circonda. 

In un’epoca come questa, con gli effetti dei cambiamenti climatici che si fanno sempre più tangibili, puntare sulla responsabilità ambientale è un punto di forza in ambito comunicativo. Un punto di forza che contribuirà senza dubbio a diversificare la tua attività dalla concorrenza. Sono molti gli studi che dimostrano che promuovere un immagine green contribuisce a migliorare la percezione che i clienti hanno della tua azienda, in questo caso del tuo autolavaggio..

Solar Cash è la soluzione del fotovoltaico per autolavaggi

Solar Cash offre un servizio di consulenza per autolavaggi come il tuo per aiutarti ad abbattere i costi energetici del tuo autolavaggio e, perché no, raggiungere l’indipendenza energetica. I nostri consulenti sono infatti in grado non solo di identificare le potenziali aree di risparmio ma anche di proporre degli impianti fotovoltaici per autolavaggi su misura. Impianti in grado di rispettare tutte le normative sulla sicurezza ed i più alti standard qualitativi garantendo un ritorno dell’investimento sicuro, rapido e duraturo. I pannelli fotovoltaici sono infatti garantiti almeno 20 anni!

Inoltre, Solar Cash è specializzata nell’ottenimento di incentivi fiscali, cosa che, la burocrazia italiana rende alquanto complessa e difficile. Pertanto per avere la garanzia di riuscire a sfruttare queste opportunità l’unica garanzia che puoi avere è quella di affidarti ad esperti del settore!

Per maggiori informazioni sugli impianti fotovoltaici per autolavaggi o per ottenere una consulenza energetica Solar Cash srl, compila il form che trovi in questa pagina con i tuoi dati!

#gates-custom-62c19e9e61b6e h3:after {background-color:#e6be1e!important;}#gates-custom-62c19e9e61b6e h3:after {border-color:#e6be1e!important;}#gates-custom-62c19e9e61b6e h3:before {border-color:#e6be1e!important;}

Compila il form con i tuoi dati ed attendi la chiamata del nostro operatore!


Compila il form con i tuoi dati

Fotovoltaico per autolavaggio: la svolta green per un futuro sostenibile

Come il fotovoltaico per autolavaggio può essere la svolta per questo tipo di attività limitando i consumi di energia

Home » Blog

 

Il caro energia sta influenzando pesantemente tutti gli italiani: sia a livello di famiglie che a livello di aziende ed imprese. Ovviamente, molto può dipendere dalla tipologia di imprese: alcune, proprio per la natura della loro attività, consumano più energia di altre. Gli autolavaggi sono fra queste attività.

Per lavare un auto, utilizzando i macchinari specifici è necessario un enorme quantitativo di energia. Basti pensare ai rulli che ruotano per il lavaggio auto, all’energia delle pistole ad alta pressione o degli aspiratori o all’energia necessaria a riscaldare l’acqua che una volta utilizzata deve essere filtrata. Inoltre, un altro fattore da tenere in considerazione è l’età dell’impianto. Più gli autolavaggi sono vecchi, più il consumo di energia sarà maggiore.

Ma allora come fare a rendere sostenibili economicamente queste attività? Esiste un modo per abbattere drasticamente i costi energetici? La soluzione è senza ombra di dubbio il fotovoltaico per autolavaggi.

In questo approfondimento abbiamo cercato di fare il punto della situazione sul fotovoltaico per autolavaggi insieme ai nostri esperti.

Il perché del caro energia

Le ragioni dietro al rincaro dell’energia sono molte. Ci limitiamo a riepilogare le due principali qui di seguito.

La pandemia e le conseguenti misure di lockdown, dopo un primo abbassamento dei prezzi, hanno fatto sì che con la riapertura ed il conseguente aumento della domanda, i prezzi dell’energia si alzassero a dei livelli ben superiori a quelli del 2019. Prezzi che almeno per il momento, non sono destinati a scendere.

A complicare ulteriormente la situazione ci si è messo anche il conflitto tra Russia ed Ucraina. La Russia infatti, il primo esportatore di gas nel mondo, ha alzato e di molto il prezzo del gas come risposta alle sanzioni che gli altri paesi hanno imposto nei suoi confronti.  Il gas però viene anche utilizzato per produrre energia elettrica, ecco perché è aumentato anche il costo dell’elettricità.

A pagare il prezzo di questi rincari sono senza dubbio i proprietari di questi autolavaggi, ma anche i clienti. Il rincaro dell’energia infatti non può non ripercuotersi sugli utenti finali che secondo una stima spendono dai 5 ai 10€ ogni volta che portano la propria auto all’autolavaggio. Un rituale che, per molti italiani si ripete almeno una volta al mese arrivando quindi a spendere anche 120 € l’anno per lavare le proprie auto. Con questi rincari quindi, lavare le proprie auto, moto o mezzi aziendali, può farsi sempre più caro!

In questo contesto quindi, ricorrere al fotovoltaico per autolavaggi potrebbe essere un’ottima soluzione per diminuire i costi energetici di queste attività. Diminuzione di costi energetici che può voler dire anche rimanere competitivi sul mercato offrendo prezzi inferiori alla concorrenza.

Un autolavaggio più green grazie al fotovoltaico ed altri accorgimenti

La svolta green non è data solamente dall’installazione di un impianto fotovoltaico sugli autolavaggi. Certo, già questo significa molto. Installare un impianto fotovoltaico sulla coperture degli impianti di lavaggio auto significa infatti che, durante il giorno, potresti arrivare a prelevare l’energia necessaria al funzionamento del tuo autolavaggio direttamente dai pannelli solari. Meccanismo che potrebbe ripetersi anche di notte, qualora l’impianto sia dotato di batterie di accumulo. In questo modo è possibile utilizzare energie rinnovabili per l’attività e favorire il risparmio energetico.

Ovviamente tutto dipende dalla quantità di superficie che potrai mettere a disposizione per l’installazione del tuo impianto fotovoltaico per autolavaggi. Più la superficie sarà ampia, più pannelli sarà possibile installarvi, più risparmio potrai ottenere.

Ma per rendere un autolavaggio più green non basta ricorrere al fotovoltaico.

Ad esempio, per limitare i consumi energetici di impianti di questo tipo, potrebbe essere opportuno utilizzare tecnologie di autolavaggio che garantiscono un’azione più efficiente rispetto ai lavaggi di vecchia concezione. In questo modo si limitano al minimo gli sprechi d’acqua e di energia, ma garantendo comunque un ottimo livello di detersione del veicolo.

Inoltre potrebbe essere buona norma utilizzare solo prodotti detergenti eco-friendly, biodegradabili e privi di distillati del petrolio in modo da limitare la dispersione in ambiente di sostanze inquinanti. Altro trucco potrebbe essere quello di utilizzare acqua osmotizzata, filtrata finemente. L’acqua così trattata rilascia sulla carrozzeria particelle molto piccole d’acqua, che non necessitano di un passaggio di ceratura e asciugatura finale, in quanto essendo molto fini, sono facilmente asciugabili e non rilasciano fastidiosi aloni di calcare.

Infine, il consumo di energia può essere ridotto anche grazie ad un apposito sistema di illuminazione come un impianto di luce a LED. Tale impianto ha infatti un bassissimo tasso di consumo elettrico, garantendo al tempo stesso luci molto più luminose e durature di normali lampade alogene.

.Il valore aggiunto di un’ immagine “green” per il tuo autolavaggio

L’impianto fotovoltaico per autolavaggi non è solo un investimento economico con un buon ritorno. Ricorrere alle energie rinnovabili per il proprio fabbisogno elettrico ti permette anche di offrire un’immagine di un’ azienda attenta all’ambiente che la circonda. 

Puntare su di un immagine green è sicuramente molto utile in ambito comunicativo visto che potrebbe contribuire a diversificare il tuo autolavaggio dalla concorrenza. Sono molti gli studi che dimostrano che promuovere un immagine green contribuisce a migliorare la percezione che i clienti hanno della tua azienda, in questo caso del tuo autolavaggio.

Solar Cash è la soluzione del fotovoltaico per autolavaggi

Solar Cash offre un servizio di consulenza per autolavaggi come il tuo per aiutarti a vincere la sfida dell’aumento dei costi energetici. I nostri consulenti sono infatti in grado non solo di identificare le potenziali aree di risparmio ma anche di proporre degli impianti fotovoltaici per autolavaggi su misura. Impianti in grado di rispettare tutte le normative che riguardano gli impianti elettrici nei distributori di carburante, la loro sicurezza ed i più alti standard qualitativi.

Inoltre, Solar Cash è specializzata nell’ottenimento di incentivi fiscali. Approfitta quindi delle agevolazioni come il Credito d’imposta 4.0, il Bonus Sud, oppure gli incentivi per le Comunità Energetiche per abbattere il costo dell’investimento e risparmiare per sempre sui costi energetici.

Per maggiori informazioni sugli impianti fotovoltaici per autolavaggi o per ottenere una consulenza energetica Solar Cash srl, compila il form che trovi in questa pagina con i tuoi dati!

#gates-custom-62c19e9e66fac h3:after {background-color:#e6be1e!important;}#gates-custom-62c19e9e66fac h3:after {border-color:#e6be1e!important;}#gates-custom-62c19e9e66fac h3:before {border-color:#e6be1e!important;}

Compila il form con i tuoi dati ed attendi la chiamata del nostro operatore!


Compila il form con i tuoi dati

Fotovoltaico e stazioni di rifornimento: tutti i vantaggi

Alla scoperta di tutti i vantaggi del fotovoltaico sulle stazioni di rifornimento

Home » Blog

 

Il caro energia ha messo a dura prova molte attività italiane e le stazioni di rifornimento sono fra queste attività. La differenza nei costi di gestione è elevatissima. Se nel dicembre del 2020 per 1000 kWh di energia elettrica si registrava una spesa di 1.000 euro, oggi, la stessa quantità di energia elettrica costa ben 2.500 euro.

Le cause del caro energia sono molteplici e sono da ricercarsi in una molteplicità di fattori anche se principalmente sono riconducibili a due aspetti: la pandemia ed il conflitto tra Russia ed Ucraina. La pandemia e le conseguenti misure di lockdown, dopo un primo abbassamento dei prezzi, hanno fatto sì che con la riapertura ed il conseguente aumento della domanda, i prezzi si alzassero a dei livelli ben superiori a quelli del 2019. Il conflitto invece ha infatti avuto l’innegabile effetto di far alzare il prezzo del gas e conseguentemente anche quello dell’elettricità.

Ma come fanno i gestori delle stazioni di rifornimento a far fronte a questi costi?

Le strade sono due: o tagliarli drasticamente, magari riducendo i loro orari di apertura, oppure ricorrendo a soluzioni green ed innovative. In questo contesto si colloca il fotovoltaico sulle stazioni di rifornimento. Un soluzione che indubbiamente permette di risparmiare sui costi di gestione ma che porta con sé anche altri vantaggi.

Abbiamo cercato di fare il punto sul fotovoltaico per le stazioni di rifornimento qui di seguito.

Quali sono i vantaggi del fotovoltaico sulle stazioni di rifornimento?

Sopravvivere al caro energia è diventata una “mission impossible” anche per i distributori di carburante.

Una soluzione per abbattere questi costi è ovviamente rappresentata dal fotovoltaico per le stazioni di rifornimento. D’altronde queste attività hanno dei costi energetici davvero ingenti. Basti pensare al fatto che sono obbligate dalla legge, ma anche per una semplice questione di sicurezza, a tenere illuminate le proprie pompe di benzina sia di giorno che di notte. Inoltre, le pompe di benzina stesse, consumano un discreto quantitativo di energia per il loro funzionamento. Un quantitativo che sarà tanto maggiore quanto più grande sarà il volume di auto che frequentano il distributore in questione.

Il vantaggio più grande di questa soluzione è senza dubbio quello di produrre da soli la gran parte dell’energia che consumerebbe la stazione di rifornimento anche se di certo non è l’unico. Abbiamo cercato di riassumere qui di seguito alcuni dei vantaggi dei pannelli solari sulle stazioni di rifornimento qui di seguito.

Vantaggi di un fotovoltaico sulla stazione di rifornimento: autoconsumo

L’unica soluzione per abbattere in maniera permanente i costi energetici di un distributore è quella di ricorrere ad un impianto fotovoltaico. Grazie ad esso, la tua stazione di rifornimento potrà sfruttare il sole per produrre l’energia necessaria al funzionamento delle pompe di benzina e delle luci della stazione di rifornimento. Basterà installare alcuni pannelli solari sul tetto delle pensiline delle pompe di rifornimento, oppure sul tetto della struttura che ospita il bar oppure altre attività della stessa stazione.

Tuttavia, qualora queste superfici dovessero essere particolarmente ampie, potresti addirittura riuscire, in alcune fasi della giornata, a produrre più energia di quanta ne consumi. In questo caso allora potrebbe essere opportuno immagazzinare questa energia in delle batterie di accumulo e riutilizzarla, magari di notte, quando l’impianto non produce energia a sufficienza.

Ovviamente tutto dipende dalla quantità di superficie che potrai mettere a disposizione per l’installazione del tuo impianto fotovoltaico per stazioni di rifornimento. Più la superficie sarà ampia, più pannelli sarà possibile installarvi, più risparmio potrai ottenere.

Valorizzazione della tua stazione di rifornimento

Il discorso delle superfici a disposizione si lega indissolubilmente a quello della valorizzazione dell’immobile.

Uno stabile che possiede già un impianto fotovoltaico vale più di uno che non lo ha. Ergo, nel caso in cui dovessi vendere la tua stazione di rifornimento ed il suo fotovoltaico, potresti indubbiamente chiedere di più al compratore. Un prezzo che non sarà dato solo dalla somma del valore dell’impianto e dello stabile ma che dovrà tenere conto anche del risparmio che tale impianto potrà garantire alla stazione di rifornimento.

Ottieni gli incentivi fiscali

Il prezzo dei pannelli solari si è notevolmente ridotto in questi ultimi anni. Ma questo non è ancora abbastanza per invogliare gli imprenditori ed i proprietari di stazioni di servizio ad investire nell’energia solare.

Per questo motivo lo stato italiano ha previsto degli incentivi e delle agevolazioni per le imprese che intendono puntare sulla riqualificazione energetica. Ad esempio agevolazioni come il Credito d’imposta 4.0, il Bonus Sud, oppure gli incentivi per le Comunità Energetiche sono senza dubbio alla portata della tua stazione di rifornimento!

Vendere o condividere l’energia che il fotovoltaico sualla stazione di rifornimento produce in eccesso

Durante le ore centrali della giornata, l’energia elettrica prodotta dal tuo fotovoltaico sulle pensiline delle pompe di benzina della tua stazione di rifornimento potrebbe essere maggiore di quella consumata. Per questo, l’energia in eccesso, può essere ceduta alla rete elettrica nazionale e valorizzata secondo le regole del mercato elettrico.In questo caso potresti avvalerti di ben 3 alternative tramite cui vendere questa energia:

  • Scambio sul Posto per impianti fotovoltaici di potenza fino a 500 kW,
  • Ritiro Dedicato
  • Vendita sul mercato libero.

Ma i vantaggi del fotovoltaico stazioni di rifornimento non finiscono di certo qui. L’energia prodotta in eccesso può infatti anche essere condivisa con altri soggetti, sia privati che pubblici, e dare vita così ad una comunità energetica. In questo caso potresti usufruire anche degli incentivi fiscali rivolti alle comunità energetiche.

Il valore aggiunto di un’ immagine “green”

L’impianto fotovoltaico per le stazioni di rifornimento non è solo un investimento economico con un buon ritorno. Ricorrere alle energie rinnovabili per il proprio fabbisogno elettrico ti permette anche di offrire un’immagine di un’ azienda attenta all’ambiente che la circonda.

Puntare sulla responsabilità ambientale è un plus molto spendibile in ambito comunicativo e che potrebbe diversificare dalla concorrenza la stazione di servizio. Sono molti gli studi che dimostrano che promuovere un immagine green contribuisce a migliorare la percezione che i clienti hanno della tua azienda, in questo caso del tuo distributore.

Solar Cash è la soluzione del fotovoltaico stazioni di rifornimento

Solar Cash offre un servizio di consulenza per le stazioni di rifornimento come il tuo per aiutarti a vincere la sfida dell’aumento dei costi energetici. I nostri consulenti sono infatti in grado non solo di identificare le potenziali aree di risparmio ma anche di proporre degli impianti fotovoltaici per stazioni di rifornimento su misura. Impianti in grado di rispettare tutte le normative che riguardano gli impianti elettrici nei distributori di carburante, la loro sicurezza ed i più alti standard qualitativi

Per maggiori informazioni sugli impianti fotovoltaici per stazioni di rifornimento e per ottenere una consulenza energetica Solar Cash srl, compila il form che trovi in questa pagina con i tuoi dati!

#gates-custom-62c19e9e6dd18 h3:after {background-color:#e6be1e!important;}#gates-custom-62c19e9e6dd18 h3:after {border-color:#e6be1e!important;}#gates-custom-62c19e9e6dd18 h3:before {border-color:#e6be1e!important;}

Compila il form con i tuoi dati ed attendi la chiamata del nostro operatore!


Compila il form con i tuoi dati

Il fotovoltaico per distributori di benzina

Il fotovoltaico per distributori di benzina è la soluzione contro il caro bollette!

Home » Blog

 

Il caro energia ha effetto anche su di una categoria, che almeno a prima vista, sembrerebbe esserne immune, quella dei distributori di benzina e delle stazioni di rifornimento più in generale. Sono molte le notizie che riportano la drammatica realtà ovvero che il costo dell’energia è aumentato talmente tanto da pregiudicare la sopravvivenza di queste attività.

La pandemia e le conseguenti misure di lockdown hanno infatti provveduto, in un primo momento, a far calare drasticamente il prezzo dell’energia. Tuttavia, con la riapertura di tutte le attività ed il conseguente aumento della domanda di gas ed elettricità, i prezzi dell’energia sono tornati a salire. Ovviamente sono saliti, ma non ai livelli pre-pandemia. Il prezzo dell’energia è infatti più alto anche se comparato a quello del 2019.

A complicare la situazione c’è anche il conflitto tra Russia ed Ucraina. Il conflitto ha infatti avuto l’innegabile effetto di far alzare il prezzo del gas e conseguentemente anche quello dell’elettricità. A pagare le conseguenze di tutto ciò sono, come al solito, i poveri cittadini ed imprenditori, che a causa di questi aumenti probabilmente si trovano costretti a dover quantomeno ridurre la loro attività.

Ma allora come riuscire a sopravvivere al caro energia?

Una soluzione è senza dubbio quella del fotovoltaico per distributori di benzina. Grazie ad esso infatti le stazioni di rifornimento potrebbero produrre molta dell’energia che consumano ed abbattere così i costi delle loro bollette. Ma non solo, grazie all’energia solare, le pompe di benzina potrebbero anche ridurre il loro impatto ambientale. D’altronde il gasolio, la benzina, il gpl o il metano sono pur sempre dei combustibili fossili che producono emissioni di CO2.

Abbiamo quindi cercato di fare il punto della situazione sul fotovoltaico per distributori di benzina qui di seguito.

I consumi dei distributori di benzina

Prima di spiegare perché potrebbe essere conveniente installare un impianto fotovoltaico per distributori di benzina abbiamo ritenuto opportuno riepilogare i principali costi energetici di una stazione di servizio.

Iniziamo subito con il dire che ovviamente, un grosso ruolo nei consumi di una stazione di servizio, lo gioca senza ombra di dubbio il volume di auto che vi transitano. Più auto si fermeranno a fare rifornimento, più le pompe di benzina dovranno lavorare, ergo consumeranno. Non si tratta di consumi di poco conto, visto che in alcune stazioni di rifornimento, il volume è notevole.

Oltre alla questione dell’utilizzo delle pompe di benzina c’è anche un’altra questione non di poco conto: l’illuminazione. Le stazioni di rifornimento infatti devono essere obbligatoriamente illuminate anche di notte. Certo, già passare da una illuminazione classica ad una a LED garantirebbe un buon risparmio. Tuttavia, ciò non basterebbe a ridurre il problema dei costi energetici delle stazioni di rifornimento. Accanto a questa misura potrebbero essere previsti anche dei sistemi automatici che aumentano o diminuiscono l’intensità della luce a seconda che sia presente o meno un’ auto.

Gli aspetti elencati qui sopra quindi, sebbene possano ridurre i consumi elettrici, non li eliminano del tutto con il risultato che i costi energetici possono comunque risultare elevati. L’unica soluzione per abbattere in modo permanente le bollette è quella di ricorrere ad un fotovoltaico per stazioni di servizio.

Perché installare un fotovoltaico per distributori di benzina?

Come abbiamo appena descritto, l’unica soluzione per abbattere in maniera permanente i costi energetici di un distributore è quella di ricorrere ad un impianto fotovoltaico. Grazie ai pannelli solari infatti è possibile sfruttare il sole per produrre l’energia necessaria al funzionamento delle pompe di benzina e delle luci della stazione di rifornimento. Installando i pannelli solari sul tetto delle pensiline delle pompe di rifornimento, ma anche sul tetto della struttura che ospita il bar oppure altre attività della stessa stazione, è possibile produrre l’energia di cui si ha bisogno.

Ma non solo, grazie ad una batteria di accumulo potresti riuscire a sfruttare l’energia che l’impianto produce in eccesso durante il giorno, durante la notte. In questo modo potresti ad esempio alimentare le lampadine del tuo distributore tutta la notte tagliando drasticamente il costo di questa spesa.

Certo, ovviamente l’entità del risparmio dipende dalla superficie da dedicare all’installazione dei pannelli fotovoltaici per distributori di benzina. Più la superficie delle pensiline saranno grandi, più grande potrà essere l’impianto fotovoltaico che potrai installare. Ergo, più grande è la superficie, più grande sarà il risparmio. Risparmio che ti permetterà, nel giro di pochi anni, di rientrare del costo dell’investimento che hai sostenuto e di liberare risorse per effettuare altri investimenti.

Fotovoltaico sui distributori di benzina: una soluzione intelligente e sostenibile

Quella del fotovoltaico sui distributori di benzina è senza dubbio una soluzione intelligente, visto il risparmio che permette di ottenere, ma anche sostenibile. Utilizzando l’energia solare per produrre l’energia elettrica di cui ha bisogno una stazione di rifornimento, di fatto si limita l’emissione di gas serra per la produzione di tale elettricità.

Certo, il carburante venduto dalla stazione di rifornimento produrrà comunque molto gas serra in più rispetto a quello non emesso in atmosfera grazie a pannelli solari. Se non altro però, l’attività della stazione di servizio, quella limitata al rifornimento di auto e mezzi, avverrà in maniera green ed ecosostenibile. Un primo passo importante verso il futuro e verso l’abbattimento delle emissioni di gas serra.

Ma è sostenibile anche da un punto di vista economico. Con i pannelli solari, una stazione di rifornimento, consumerà meno energia, ergo dovrà sostenere costi energetici minori. Ciò permetterà al titolare o gestore di liberare risorse per effettuare nuovi investimenti o assumere più personale.

Inoltre, un discorso simile può essere fatto anche per le auto elettriche. E’ infatti possibile immaginare come i distributori si dotino sempre più di colonnine di ricarica delle auto elettriche, colonnine che potrebbero fornire a loro volta l’energia alle auto grazie a quella ottenuta dal sole.

Il valore aggiunto di un’ immagine “green”

L’impianto fotovoltaico per i distributori di benzina non è solo un investimento economico con un buon ritorno. Ricorrere alle energie rinnovabili per il proprio fabbisogno elettrico ti permette anche di offrire un’immagine di un’ azienda attenta all’ambiente che la circonda. Puntare sulla responsabilità ambientale è un plus molto spendibile in ambito comunicativo e che potrebbe diversificare dalla concorrenza la stazione di servizio. Sono molti gli studi che dimostrano che promuovere un immagine green contribuisce a migliorare la percezione che i clienti hanno della tua azienda, in questo caso del tuo distributore.

Solar Cash è la soluzione del fotovoltaico per i distributori di benzina

Solar Cash offre un servizio di consulenza per i distributori di benzina come il tuo per aiutarti a vincere la sfida dell’aumento dei costi energetici. I nostri consulenti sono infatti in grado non solo di identificare le potenziali aree di risparmio ma anche di proporre degli impianti fotovoltaici per stazioni di rifornimento su misura. Impianti in grado di rispettare tutte le normative che riguardano gli impianti elettrici nei distributori di carburante, la loro sicurezza ed i più alti standard qualitativi

Infine Solar Cash è specializzata nell’ottenimento di incentivi fiscali volti alla riduzione del costo dell’investimento. Incentivi fiscali cui può accedere anche il tuo distributore di carburante!

Per maggiori informazioni sugli impianti fotovoltaici per il tuo distributore e per ottenere una consulenza energetica Solar Cash srl, compila il form che trovi in questa pagina con i tuoi dati!

#gates-custom-62c19e9e7473b h3:after {background-color:#e6be1e!important;}#gates-custom-62c19e9e7473b h3:after {border-color:#e6be1e!important;}#gates-custom-62c19e9e7473b h3:before {border-color:#e6be1e!important;}

Compila il form con i tuoi dati ed attendi la chiamata del nostro operatore!


Compila il form con i tuoi dati

Tutti i vantaggi del fotovoltaico per una carrozzeria

Tutti i vantaggi del fotovoltaico per una carrozzeria: non solo risparmi in bolletta!

Home » Blog

 

Come potrai facilmente immaginare, le carrozzerie sono fra quelle attività i cui consumi energetici, e quindi i costi, sono particolarmente elevati. Le carrozzerie infatti per poter svolgere la loro attività devono mantenere alte le temperature in cabina di verniciatura, hanno degli importanti costi per l’illuminazione ed utilizzano aria compressa. Tutte attività che, possiamo assicurarvi, hanno un elevato consumo energetico.

E cosa c’è di strano? Vi starete chiedendo voi.

Di strano c’è il fatto che da gennaio a questa parte il costo dell’energia è pressoché raddoppiato. Le carrozzerie come la tua quindi, si sono trovate a dover sostenere delle spese eccessive per ripagare i loro consumi energetici. Spese che rischiano di mettere seriamente in ginocchio questo genere di attività.  I motivi di tutto ciò sono molteplici: il conflitto tra Russia ed Ucraina che ha avuto come effetto quello di incrementare il prezzo del gas, ma anche la riapertura delle attività dopo il lockdown, con la conseguente ripresa dei consumi.

Attività come le carrozzerie quindi sono sempre più attente alle tematiche di risparmio energetico ma anche a quelle della sostenibilità. In particolare, l’installazione di un impianto fotovoltaico sulla carrozzeria potrebbe essere la soluzione migliore per tutti. Una soluzione fortemente incentivata anche dagli attori istituzionali che hanno previsto agevolazioni ed incentivi in tal senso.

Ma i vantaggi di un impianto fotovoltaico in carrozzeria non sono certo solamente questi. Abbiamo cercato di esaminarli insieme ai nostri esperti qui di seguito.

I consumi energetici delle carrozzerie

Fino ad adesso abbiamo detto che le carrozzerie hanno degli elevati consumi energetici. Consumi che possono essere ridotti sensibilmente con l’installazione di impianti fotovoltaici. Ma quali sono questi consumi?

Prima di prendere in esame i vantaggi dell’impianto fotovoltaico in carrozzeria abbiamo ritenuto opportuno esaminare questi consumi.

La cabina di verniciatura di una carrozzeria rappresenta senza dubbio una grossa fonte di spesa dal punto di vista energetico. Specialmente quando questa cabina è particolarmente vecchia oppure quando si tratta di un modello non particolarmente all’avanguardia. Inoltre, i consumi di questo dispositivo salgono alle stelle se non ci sono sistemi di recupero del calore o dei semplici interruttori on/off o sistemi di regolazione della temperatura.

I compressori sono dei veri e propri divoratori di energia. Basta pensare che di tutta l’energia che consumano, solo il 10-15% di essa viene convertita in aria compressa. Il resto è invece disperso sotto forma di calore. Tuttavia è possibile utilizzare questo calore disperso per il riscaldamento. Una magra consolazione rispetto a quanto questi dispositivi consumano in elettricità.

Le carrozzerie, specie quelle di grandi dimensioni, potrebbero risparmiare anche gestendo attentamente i loro sistemi di illuminazione. I comuni tubi fluorescenti a 72 watt consumano quasi la stessa energia di un televisore LCD da 40 pollici. Se vengono sostituiti con LED più economici, è possibile ottenere la stessa potenza luminosa con solo 24 watt.

I vantaggi di un impianto fotovoltaico per carrozzeria

Abbiamo esaminato brevemente tutti i vantaggi di un fotovoltaico per carrozzeria qui di seguito.

Abbatti le bollette della tua carrozzeria

Installare un impianto fotovoltaico nella tua carrozzeria ti permette di produrre energia elettrica sfruttando quella solare. In sostanza puoi quindi consumare l’energia che produce l’impianto per svolgere le attività connesse al tuo svolgimento del lavoro. In questo modo potresti, almeno teoricamente raggiungere l’indipendenza energetica e non dover pagare più le bollette.

Tuttavia, quest’ultima condizione dipende da due fattori. Per realizzare appieno questo vantaggio del fotovoltaico in carrozzeria devi infatti avere a disposizione un’ampia superficie (il tetto del capannone in cui si trova la tua attività) ed avere una batteria di accumulo. In particolare, è grazie alla batteria che sarai in grado di usare l’energia del tuo impianto anche quando non c’è il sole, come ad esempio in inverno.

Vantaggi fotovoltaico carrozzeria: valorizza il tuo immobile

Un altro vantaggio del fotovoltaico sulle carrozzerie, lo abbiamo appena accennato poco fa. Un impianto fotovoltaico è infatti normalmente installato sul tetto degli edifici. In altre parole lo potrai installare sul tetto dell’edificio in cui si trova la tua carrozzeria ottenendo un duplice ritorno:

  • Il primo, quello più immediato è valorizzare l’immobile in cui si trova la tua carrozzeria.
  • il secondo è quello di sfruttare anche le superfici che normalmente rimarrebbero inutilizzate. Il tetto infatti di solito ha solo una funzione: quella di riparare chi si trova sotto ad esso

Vendere o condividere l’energia che il tuo fotovoltaico produce in eccesso

Durante le ore centrali della giornata, l’energia elettrica prodotta dal tuo fotovoltaico sui capannoni industriali della tua carrozzeria potrebbe essere maggiore di quella consumata. Per questo, l’energia in eccesso, può essere ceduta alla rete elettrica nazionale e valorizzata secondo le regole del mercato elettrico.

In questo caso potresti avvalerti di ben 3 alternative tramite cui vendere questa energia:

  • Scambio sul Posto per impianti fotovoltaici di potenza fino a 500 kW,
  • Ritiro Dedicato
  • Vendita sul mercato libero.

Ma i vantaggi del fotovoltaico carrozzeria non finiscono qui. L’energia prodotta in eccesso può infatti anche essere condivisa con altri soggetti, sia privati che pubblici, e dare vita così ad una comunità energetica. In questo caso potresti usufruire anche degli incentivi fiscali rivolti alle comunità energetiche.

Ottieni gli incentivi fiscali

Il prezzo dei pannelli solari si è notevolmente ridotto in questi ultimi anni. Ma questo non è ancora abbastanza per invogliare gli imprenditori ad investire nell’energia solare.

Per questo motivo lo stato italiano ha previsto degli incentivi e delle agevolazioni per le imprese che intendono puntare sulla riqualificazione energetica. Ad esempio agevolazioni come il Credito d’imposta 4.0, il Bonus Sud, oppure gli incentivi per le Comunità Energetiche sono senza dubbio alla portata della tua carrozzeria!

Il valore aggiunto di un’ immagine “green”

L’impianto fotovoltaico per la carrozzeria non è solo un investimento economico con un buon ritorno. Ricorrere alle energie rinnovabili per il proprio fabbisogno elettrico ti permette anche di offrire un’immagine di un’ azienda attenta all’ambiente che la circonda. Puntare sulla responsabilità ambientale è un plus molto spendibile in ambito comunicativo. Infatti molti studi dimostrano che promuovere un immagine green contribuirà a migliorare la percezione che i clienti hanno della tua azienda.

Ricorrere al fotovoltaico significa evitare nuove immissioni in atmosfera di CO2. Una cosa non da poco per un’attività come quella della carrozzeria che ha di norma a che fare con sostanze inquinanti.

Solar Cash è la soluzione del fotovoltaico per le carrozzerie

Solar Cash offre un servizio di consulenza per le carrozzerie come la tua in modo da renderti in grado di affrontare la sfida dell’aumento dei costi energetici. I nostri consulenti sono infatti in grado non solo di identificare le potenziali aree di risparmio ma anche di proporre degli impianti fotovoltaici per carrozzerie su misura.

In questo modo l’impianto fotovoltaico sarà in grado di soddisfare le esigenze energetiche della tua carrozzeria ma non solo, in alcuni casi potrebbe arrivare a giustificare lo switch ad altre tecnologie. Ad esempio i forni di essiccatura delle vernici potrebbero essere convertiti ad elettricità invece che utilizzare il gas.

Infine Solar Cash è specializzata nell’ottenimento di incentivi fiscali volti alla riduzione del costo dell’investimento.

Per maggiori informazioni sugli impianti fotovoltaici per la tua carrozzeria consulenza energetica Solar Cash srl, compila il form che trovi in questa pagina con i tuoi dati!

#gates-custom-62c19e9e7be68 h3:after {background-color:#e6be1e!important;}#gates-custom-62c19e9e7be68 h3:after {border-color:#e6be1e!important;}#gates-custom-62c19e9e7be68 h3:before {border-color:#e6be1e!important;}

Compila il form con i tuoi dati ed attendi la chiamata del nostro operatore!


Compila il form con i tuoi dati

Efficienza energetica in carrozzeria: la soluzione è il fotovoltaico

Aria compressa, illuminazione e alte temperature in cabina di verniciatura comportano degli elevati costi energetici. Scopri come abbatterli con il fotovoltaico nella tua carrozzeria con Solar Cash

Home » Blog

 

I costi energetici di una carrozzeria possono essere davvero elevati. Mantenere alte temperature in cabina di verniciatura, l’illuminazione ma anche l’utilizzo di aria compressa sono tutte attività che comportano degli elevati consumi energetici. Fin qui nulla di nuovo, ma queste attività, se inserite nel contesto attuale, sono diventate pressoché insostenibili per queste tipologie di imprese.

I costi energetici infatti sono cresciuti enormemente in questo ultimo periodo. Complice il conflitto tra Russia e Ucraina, il costo del gas è praticamente raddoppiato rispetto ad un anno fa e quello dell’elettricità è cresciuto più del 50%. Per questi motivi le carrozzerie come la tua hanno tutte l’interesse a considerare qualsiasi soluzione che le porti ad ottenere un risparmio energetico. Il fotovoltaico per le carrozzerie è una di queste.

Quello che stiamo cercando di spiegare è che per le carrozzerie, piccoli investimenti come quello del fotovoltaico possono portare dei vantaggi significativi all’attività. 

I consumi energetici più impattanti delle carrozzerie

Prima di prendere in esame i vantaggi che potrebbero derivare da un installazione dei pannelli solari nelle carrozzerie, abbiamo ritenuto opportuno individuare le attività che comportano maggiori costi per una carrozzeria. Le abbiamo elencate qui di seguito.

La cabina di verniciatura

La cabina di verniciatura di una carrozzeria rappresenta senza dubbio una grossa fonte di spesa dal punto di vista energetico. Certo, questo costo può variare significativamente a seconda del modello o dell’età della cabina di verniciatura. Potenzialmente quindi, con un impianto fotovoltaico in carrozzeria si potrebbe ottenere un risparmio molto alto.

Esistono poi tutta una serie di dispositivi in grado di limitare i consumi. Ad esempio possono essere installati dei sistemi di recupero del calore per riutilizzare l’energia termica, altrimenti inutilizzata per riscaldare la cabina. Oppure, espandendo i controlli elettronici è possibile ottenere ancora più risparmi: basta un interruttore on/off per impedire che la cabina venga riscaldata senza bisogno. Inoltre, un sistema di controllo della temperatura più preciso, combinato a una regolazione mirata del riscaldamento in aree cabina predefinite, può consentire una riduzione del 40% del consumo energetico.

Anche se riuscissi a limitare i consumi della tua cabina di verniciatura, ciò non toglie che i costi energetici di questo dispositivo siano comunque considerevoli. Perché allora non installare direttamente un impianto a pannelli solari?

L’aria compressa

I compressori sono dei veri e propri divoratori di energia. Basta pensare che di tutta l’energia che consumano, solo il 10-15% di essa viene convertita in aria compressa. Il resto è invece disperso sotto forma di calore.

Certo, è sempre possibile riutilizzare questa energia per il riscaldamento dal momento che si tratta di aria non contaminata che può essere direzionata direttamente nella carrozzeria. Si tratta di un’operazione non complessa e che consente di risparmia molto denaro che sarebbe altrimenti necessario spendere per il riscaldamento. Tuttavia l’aria così ri-direzionata deve comunque essere sospinta da un sistema di ventilazione adatto che consuma elettricità.

Allora possiamo senza dubbio affermare che la soluzione più intelligente è quella di installare un impianto fotovoltaico nella carrozzeria ed utilizzare questa energia per alimentare sia i compressori che questo sistema di direzionamento dell’aria.

L’illuminazione

Le carrozzerie, specie quelle di grandi dimensioni, potrebbero risparmiare anche gestendo attentamente i loro sistemi di illuminazione. I comuni tubi fluorescenti a 72 watt consumano quasi la stessa energia di un televisore LCD da 40 pollici. Se vengono sostituiti con LED più economici, è possibile ottenere la stessa potenza luminosa con solo 24 watt.

E perché non utilizzare l’energia dell’impianto fotovoltaico della carrozzeria anche per alimentare anche l’impianto di illuminazione?

Il risparmio energetico è importante almeno quanto l’impianto fotovoltaico in carrozzeria

Incentivare la consapevolezza sul potenziale del risparmio energetico, nelle carrozzerie come in altri settori è senza dubbio la prima cosa da fare. Se non altro perché non sempre il risparmio comporta un investimento. Un esempio di un’iniziativa a costo zero, ma efficace, è incentivare l’informazione e la consapevolezza dello staff in materia di efficienza energetica. Grazie alla nostra esperienza  possiamo affermare che In un’azienda con 10 dipendenti, può risparmiare fino a 1.500 euro all’anno, grazie a una maggiore consapevolezza del valore energetico.

Pensa allora a cosa potrebbe accadere se unissi delle metodologie sistematiche di risparmio energetico unissi un impianto fotovoltaico in carrozzeria. Nella migliore delle ipotesi potresti riuscire a consumare solo l’energia che produci ed abbattere totalmente i costi energetici della tua carrozzeria!

Solar Cash è ela soluzione del fotovoltaico per le carrozzerie

Solar Cash offre un servizio di consulenza per le carrozzerie come la tua in modo da renderti in grado di affrontare la sfida dell’aumento dei costi energetici. I nostri consulenti sono infatti in grado non solo di identificare le potenziali aree di risparmio ma anche di proporre degli impianti fotovoltaici per carrozzerie su misura.

In questo modo l’impianto fotovoltaico sarà in grado di soddisfare le esigenze energetiche della tua carrozzeria ma non solo, in alcuni casi potrebbe arrivare a giustificare lo switch ad altre tecnologie. Ad esempio i forni di essiccatura delle vernici potrebbero essere convertiti ad elettricità invece che utilizzare il gas: in questo modo potrebbero usare l’energia che produce l’impianto fotovoltaico durante il giorno. Energia che, tra le altre cose, potrebbe essere immagazzinata in delle batterie di accumulo ed utilizzata in altri momenti di necessità.

Infine Solar Cash è specializzata nell’ottenimento di incentivi fiscali volti alla riduzione del costo dell’investimento. Misure come il Credito d’imposta 4.0, il Bonus Sud, oppure gli incentivi per le Comunità Energetiche sono senza dubbio alla portata della tua carrozzeria!

Per maggiori informazioni sugli impianti fotovoltaici per la tua carrozzeria consulenza energetica Solar Cash srl, compila il form che trovi in questa pagina con i tuoi dati!

 

#gates-custom-62c19e9e83639 h3:after {background-color:#e6be1e!important;}#gates-custom-62c19e9e83639 h3:after {border-color:#e6be1e!important;}#gates-custom-62c19e9e83639 h3:before {border-color:#e6be1e!important;}

Compila il form con i tuoi dati ed attendi la chiamata del nostro operatore!


Compila il form con i tuoi dati

Fotovoltaico industriale Umbria: scopri tutti gli incentivi per le PMI dell’Umbria!

Fotovoltaico industriale Umbria: scopri tutti gli incentivi per le PMI dell’Umbria ed ottienili con Solar Cash!

Home » Blog

 

L’introduzione degli incentivi fiscali, quali il Superbonus 110, gli Ecobonus, il piano di Transizione 4.0, consentono alle PMI e a tutte le aziende con sede in Umbria di poter realizzare un impianto fotovoltaico a costi decisamente contenuti.  Inoltre la realizzazione di tale impianto consente alle imprese di risparmiare sui costi legati all’energia elettrica.

Il panorama economico attuale (conflitto Ucraina – Russia) è caratterizzato da un esponenziale innalzamento del prezzo dei combustibili. Ciò ha influito negativamente sull’aspetto economico delle singole aziende, causando un aumento, decisamente inaspettato, dei costi legati alle spese fisse come quelli energetici. Tale situazione ha influito sull’andamento generale dell’economia delle imprese molto negativamente.

E’ per tale motivo che l’installazione dei pannelli fotovoltaici appare la scelta più indicata per arginare tale situazione, soprattutto se tale operazione è in parte finanziata dallo Stato.

Gli incentivi statali

Gli incentivi statali attualmente in vigore non sono stati introdotti a seguito del conflitto Russia – Ucraina come si potrebbe pensare. In realtà sono stati introdotti dopo la sottoscrizione dell’Accordo siglato a Parigi del 2015 tra gli Stati membri della UNFCCC (Convenzione quadri delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici). Lo scopo di tali accordi è anche quello di prevedere l’introduzione di manovre legislative finalizzate al miglioramento dell’efficienza energetica globale.

Tale precisazione si rende necessaria per far comprendere che gli incentivi previsti per gli interventi di efficientamento energetico, proprio a causa della situazione Russia/Ucraina, in futuro, potrebbero non essere rinnovati.  Lo Stato potrebbe prevedere infatti l’eventuale capienza fiscale necessaria per garantire la copertura di ulteriori detrazioni.

L’incertezza venutasi a creare deve spingere, quindi, i contribuenti a razionalizzare l’eventuale scelta di installare o meno un impianto fotovoltaico industriali in Umbria in tempi rapidi. Qualora non fosse così l’azienda potrebbe perdere la possibilità di vedersi riconosciuti i crediti fiscali attualmente ancora in vigore.

Fotovoltaico industriale Umbria: un occhio di riguardo all’ambiente

Oltre agli aspetti prettamente burocratici ed economici, l’installazione dei pannelli fotovoltaici riguarda anche un ulteriore motivo, quello della sostenibilità ambientale.

Sostenere l’innovazione industriale, supportare investimenti in tecnologie a tutela dell’ambiente, migliorare le prestazioni energetiche degli edifici oltre ad eliminare l’utilizzo del carbone del settore energetico. Questi sono alcuni dei punti contenuti nel Green Deal Europeo. Quest’ultimo non è altro che un insieme di iniziative che prevedono, entro l’anno 2050, di portare l’Europa ad essere un continente climate-neutral, cioè a zero emissioni.

Ciò significa che il vecchio continente dovrà:

  • azzerare la percentuale delle emissioni di gas serra attraverso la decarbonizzazione del sistema energetico;
  • ridurre i consumi energetici dei cittadini almeno del 40% attraverso il sostegno dell’edilizia green;
  • i incentivare le attività industriali alla realizzazione di progetti che conducano al risparmio energetico e
  • convertire gli attuali trasporti urbani, i quali oggigiorno sono l’origine del 25% delle emissioni dei gas serra, in forme di mobilità sostenibile.

Credito d’imposta e incentivi fotovoltaico industriale Umbria

Il fatto che gli incentivi fotovoltaico industriale siano erogati tramite credito d’imposta significa che un’azienda che intende installare un impianto fotovoltaico si troverà ad ottenere dei crediti fiscali. Questi credito possono essere utilizzati in compensazione orizzontale per la dichiarazione dei redditi e quindi di fatto, l’azienda otterrà degli sconti sulle tasse da pagare.

Per compensazione si intende che l’imprenditore verrà esonerato dal versamento di imposte e tasse. Questo perché gli importi dovuti verranno detratti da quanto lo stesso avrebbe dovuto ottenere quale rimborso previsto dagli incentivi a seguito della esecuzione delle opere di efficientamento energetico.

E’ il caso questo del PNT 4.0. Decidendo di accedere a questa detrazione, l’azienda potrà beneficiare di un’aliquota di detrazione del 6% sull’investimento totale. Un 6% che non è poco considerando la taglia media di un fotovoltaico industriale Umbria che supera le centinaia di kWh, per un massimale di spesa pari a 2 milioni di euro. Ciò avviene fino ad esaurimento fondi individuati dal recovery Fund che ammontano a 24 miliardi di euro complessivi.

L’accesso a tale credito prevede un investimento su beni strumentali materiali come precisato dalla circolare numero 46/E/2007 rilasciata dall’Agenzia delle Entrate.

Impianti fotovoltaici industriali Umbria: convengono davvero?

L’installazione di un impianto fotovoltaico industriale Umbria è conveniente a prescindere dal fatto che un’impresa abbia o meno i requisiti per accedere agli incentivi fiscali previsti dallo Stato.

Quindi, nel caso in cui tali detrazioni, in futuro, non fossero più in vigore, quello del fotovoltaico è comunque un investimento positivo.  In tutto questo abbiamo anche considerato il calo dei prezzi dei pannelli solari e degli storage ed osservato il costante aumento dei costi dell’energia. Tutto questo senza trascurare l’aspetto legato alla salvaguardia dell’ambiente in cui viviamo.

Inoltre, occorre considerare che l’autoproduzione di energia elettrica consente di ripianare la spesa sostenuta per l’installazione dell’impianto.

Ad ogni modo, per l’anno ancora in corso, 2022, gli incentivi fiscali sono ancora in essere. La convenienza derivante dalla installazione di un sistema energetico dotato di pannelli fotovoltaici per le imprese che decidono di installarlo entro l’anno risulterebbe un ottimo investimento.

Ma non è tutto.

Le imprese che prevedono l’installazione di un sistema di autoproduzione dell’energia elettrica hanno la possibilità di partecipare ad una comunità energetica. Il fine di questo ente è quello di condividere fra i membri della comunità l’energia prodotta dagli stessi membri in modo da rendersi quanto più indipendenti dalla rete elettrica nazionale. r

L’iter burocratico

La missione ultima del Governo è stata quella, espressa attraverso il decreto Energia, di semplificare l’iter burocratico previsto per la installazione dei pannelli fotovoltaici. Per questo, tali interventi sono stati equiparati ad opere di manutenzione ordinaria. Ciò significa che per l’installazione di tali sistemi di risparmio energetico non sarà più necessario richiedere permessi speciali, autorizzazioni particolari o specifici assensi dell’amministrazione pubblica.

Tali semplificazioni possono essere applicate sia dai cittadini privati, sia dalle aziende che desiderano procedere alla realizzazione di impianti aventi una potenza energetica maggiore ai 50 KW e comunque non superiore ai 200 KW.

I costi

Per l’installazione di un impianto fotovoltaico industriale Umbria, occorrerà sicuramente prevedere un iniziale investimento economico.

L’uscita monetaria necessaria per completare l’intervento deve essere vista, appunto, come un investimento, poiché quanto anticipato verrebbe ammortizzato in un lasso di tempo piuttosto breve.

Il ritorno economico viene determinato dall’abbassamento dei costi legati all’acquisto dell’energia elettrica da terzi, dalla possibilità di vendere la propria energia elettrica prodotta in eccesso e dalla eventualità di richiedere le detrazioni fiscali previste per tali interventi.

Il costo attuale dei pannelli solari, rispetto ai primissimi impianti, è decisamente contenuto. Basti pensare che dal 2009 al 2019 il costo di un pannello fotovoltaico è sceso di oltre l’80%. Inoltre, a causa dell’innalzamento della domanda sul mercato, negli ultimi due anni, i loro prezzi hanno raggiunto una certa stabilità.

Il fotovoltaico industriale Umbria appare oggi una scelta intelligente per le imprese e le industrie che intendono beneficiare delle agevolazioni fiscali attualmente ancora in vigore. E’ infatti questo rappresenta il miglior investimento per chi vuole abbattere i costi legati alla spesa dell’energia elettrica, oltre a rispettare l’ambiente in cui viviamo.

Un impianto fotovoltaico per imprese generalmente è posizionato sui tetti dei loro capannoni industriali. Tale posizione è ottimale perché garantisce di catturare un quantitativo di energia solare piuttosto importante, che può essere trasformato in energia elettrica per essere poi riutilizzata dall’azienda stessa o riversata nella rete del gestore prescelto per la vendita di quella in eccesso.

Per maggiori informazioni sugli impianti fotovoltaici industriali e una consulenza energetica Solar Cash srl, compila il form che trovi in questa pagina con i tuoi dati!

#gates-custom-62c19e9e8aa09 h3:after {background-color:#e6be1e!important;}#gates-custom-62c19e9e8aa09 h3:after {border-color:#e6be1e!important;}#gates-custom-62c19e9e8aa09 h3:before {border-color:#e6be1e!important;}

Compila il form con i tuoi dati ed attendi la chiamata del nostro operatore!


Compila il form con i tuoi dati

Fotovoltaico per imprese Città di Castello: abbatti i costi energetici con gli incentivi per le PMI!

Perché scegliere il fotovoltaico per imprese Città di Castello

Home » Blog

 

Il conflitto tra Russia ed Ucraina e le conseguenze della lunga pandemia Covid-19 hanno provocato un notevolissimo incremento economico dei combustibili (come gas e carbone). Proprio per questo motivo l’utilizzo delle energie rinnovabili rappresenta attualmente una scelta ideale. Oltre al risparmio che si ottiene non soltanto nell’immediato (sfruttando i vantaggiosi incentivi messi a disposizione dallo Stato di cui parliamo qui), ma anche nel lungo periodo (per l’ammortizzazione dei costi iniziali), gli impianti fotovoltaici rispettano l’ecosistema, limitando al massimo l’impatto ambientale. La loro gestione consente di produrre energia sfruttando quella solare che, oltre ad essere gratuita, è praticamente illimitata.

Come funzionano gli impianti fotovoltaici

Le celle fotovoltaiche vengono realizzate su misura in base alle reali esigenze del committente e funzionano quando è richiesto un apporto energetico per qualsiasi genere di apparecchiatura.
Dopo essere state collegate in serie, le celle formano un’ampia struttura, chiamata pannello fotovoltaico. Il pannello è poi collegato all’inverter ovvero il responsabile della trasformazione della corrente continua (prodotta dai moduli fotovoltaici) in corrente alternata (disponibile per le varie utenze).

I più perfezionati sistemi a energia solare sono anche dotati di un meccanismo d’accumulo, per cui riescono a incamerare l’energia solare per poi utilizzarla al momento opportuno.

I vantaggi delle imprese

Oltre che per uso residenziale, il fotovoltaico è particolarmente vantaggioso anche per le piccole e medie industrie (come quelle agricole, manifatturiere e industriali), per le attività commerciali e per le pubbliche amministrazioni che, a causa delle loro attività, hanno consumi molto elevati. In questi casi si parla di impianti dell’ordine di centinaia, migliaia e milioni di kWh, che richiedono dunque spese molto significative.

Il fotovoltaico per PMI è una realtà particolare dove non cambia soltanto la destinazione d’uso dell’immobile su cui vengono montati i pannelli, ma soprattutto le modalità gestionali della struttura, molto più ampia e in grado di garantire forniture ingentissime.

Le industrie fanno dell’energia un impiego di tipo strutturale, in quanto collegato alla produzione di beni e servizi su larga scala, con consumi tali da incidere profondamente sul bilancio globale.
La possibilità di ridurre queste spese consente una gestione economica molto più produttiva dell’impresa- Gli imprenditori possono infatti impiegare per altri progetti ed investimenti le cifre risparmiate.

Incentivi per il fotovoltaico PMI

Anche per il 2022 lo Stato ha concesso una serie di vantaggiose facilitazioni fiscali che consentono di risparmiare sull’acquisto e sull’installazione dei pannelli fotovoltaici.

Grazie a incentivi come il Bonus Mezzogiorno, la Legge Sabatini, il Piano di Transizione 4.0 e quelli per le comunità energetiche, viene offerta alle PMI l’opportunità di impiantare un sistema fotovoltaico a prezzi molto convenienti.

In questo modo si ottengono numerosi bonus, sia al momento dell’acquisto e dell’installazione delle apparecchiature che nella successiva gestione della produzione energetica.

Aderire alla filosofia “green” inoltre significa per l’azienda un minore impatto ambientale dato che vengono praticamente azzerate emissioni inquinanti di qualsiasi tipo.
In un contesto competitivo come quello del mercato globale moderno, l’ecosostenibilità rappresenta un punto di forza da non sottovalutare.

Quali sono gli incentivi del fotovoltaico per imprese Città di Castello?

Il settore del fotovoltaico per le PMI gode di privilegi esclusivi che lo rendono ancora più vantaggioso e conveniente.

Simili agevolazioni sono state progettate perché l’energia, che spesso viene importata dall’estero, prevede costi molto alti che pertanto incidono troppo sul bilancio aziendale.
Inoltre la gestione energetica, soprattutto ultimamente, incide parecchio anche sui rapporti geopolitici internazionali, al punto da rischiare situazioni di criticità.

Ricapitoliamo qui sotto brevemente quali sono gli incentivi per il fotovoltaico imprese a Città di Castello.

Incentivi fotovoltaico per imprese Città di Castello: PNT 4.0

Proprio per svincolarsi dalle criticità cui facevamo riferimento e per sfruttare una maggiore indipendenza, lo Stato ha definito il Piano di Transizione 4.0, finalizzato ad agevolare in modo cospicuo tutti gli investimenti destinati alla transazione energetica.

Questo piano, che è destinato agli impianti fotovoltaici per le aziende, consente di usufruire sia di un’aliquota di ammortamento pari al 6%. Aliquota erogata tramite un credito d’imposta.

Le agevolazioni inoltre non concorrono alla formazione del reddito, non incidono sulla deducibilità degli interessi passivi né sul calcolo dell’imponibile, oltre ad essere cumulabili con altre detrazioni.

Incentivi fotovoltaico imprese Città di Castello: le comunità energetiche

Per quanto riguarda le Comunità Energetiche, lo Stato ha emanato un programma incentrato su tariffe agevolate e sulla restituzione di alcuni importi presenti in bolletta.
Le Comunità Energetiche sono quelle realtà in cui un gruppo di individui contribuisce a un auto-consumo energetico collettivo, una condizione tipica delle industrie che utilizzano fotovoltaico.
Gli impianti devono avere una potenza non superiore a 200 kW e produrre energia per il proprio sostentamento, da condividere eventualmente con altri già funzionanti.

Bonus Sud

Il Credito d’Imposta per il Sud riguarda le Imprese del Mezzogiorno (Abruzzo, Calabria, Basilicata, Molise, Campania, Puglia, Sicilia e Sardegna) che possono sfruttare agevolazioni fino al 45% dell’importo speso per l’installazione di impianti fotovoltaici.

Lo sgravio fiscale, che è riservato a chi acquista beni materiali collegati alla sostenibilità ambientale, prevede o seguenti requisiti:

  • l’azienda deve avere la sede operativa e fiscale in Italia;
  • gli investimenti devono riguardare strumentazioni nuove;
  • gli investimenti devono essere effettuati nel periodo compreso tra 16 novembre 2020 e 31 dicembre 2022;
  • l’azienda installatrice deve essere certificata.

Legge Sabatini

La nuova Legge Sabatini è un’interessante agevolazione che il Ministero dello Sviluppo Economico ha promulgato in favore delle PMI per facilitare l’accesso al credito e quindi gli investimenti.
Il finanziamento richiesto dall’impresa deve rispettare alcune regole, che sono:

  • avere una durata inferiore a 5 anni;
  • avere un importo compreso tra 20mila euro e 4 milioni di euro;
  • essere usato completamente per impianti fotovoltaici.

Questa Legge si adatta perfettamente alle esigenze economiche e ambientali delle aziende intenzionate a rimanere al passo con i tempi. Aziende che puntano anche a diventare energeticamente autonome, nell’ottica ecosostenibile dell’ambiente.

Come ottenere le agevolazioni del fotovoltaico per imprese Città di Castello?

Grazie alle agevolazioni per il fotovoltaico imprese Città di Castello, l’energia solare diventa un investimento realmente vantaggioso sotto vari punti di vista.

Le aziende umbre, che sono ormai stanche di pagare bollette elevatissime per le forniture energetiche. Le aziende dell’Umbria possono infatti ammortizzare i costi di gestione con notevoli rientri economici. L’acquisto dei pannelli fotovoltaici è attualmente facilitato grazie agli incentivi Statali.

Il loro montaggio può sfruttare superfici di solito inutilizzate come tetti di capannoni, di magazzini oppure di depositi. Questo significa che non sono necessarie opere murarie, ma soltanto interventi a basso costo.

Inoltre simili apparecchiature si possono adattare alla perfezione alle singole esigenze. Questo significa che l’energia prodotta è finalizzata a un effettivo impiego e nessuna quota viene sprecata. Il presupposto fondamentale per sfruttare al meglio le attuali opportunità offerte dal fotovoltaico per le imprese è quello di rivolgersi a professionisti altamente qualificati ed esperti non soltanto dal punto di vista tecnico, ma anche burocratico. Per ottenere le agevolazioni Statali è infatti necessario seguire un iter procedurale comprendente numerosi aspetti legislativi e fiscali di cui non tutti sono al corrente.

Ottieni gli incentivi con Solar Cash

SolarCash, che si occupa di fotovoltaico per imprese a Città di Castello ed in Umbria, è un’azienda che da 10 anni può contare sulle prestazioni di installatori specializzati e di personale competente anche in campo economico, per supportare la clientela in tutti i sensi.

La mission dell’azienda è quella di promuovere l’efficienza energetica sia per finalità economiche che ecologiche, dato che il rispetto dell’ambiente rientra da sempre nelle sue priorità.
Questo periodo è uno dei più favorevoli per passare al fotovoltaico, una scelta di per sé estremamente vantaggiosa, ma resa ancora più appetibile grazie ai bonus fiscali attualmente disponibili.

Rivolgendosi a SolarCash tramite il form di contatto presente qui sotto è possibile ricevere informazioni, preventivi e consulenze gratuite su impianti ad alta efficienza energetica rispondenti a ottimi standard qualitativi.

#gates-custom-62c19e9e924ef h3:after {background-color:#e6be1e!important;}#gates-custom-62c19e9e924ef h3:after {border-color:#e6be1e!important;}#gates-custom-62c19e9e924ef h3:before {border-color:#e6be1e!important;}

Compila il form con i tuoi dati ed attendi la chiamata del nostro operatore!


Compila il form con i tuoi dati

Incentivi fotovoltaico 2022 per le imprese

Abbattere i costi energetici è possibile con il piano di transizione 4.0 e gli altri incentivi fotovoltaico 2022 imprese

Home » Blog

 

I recenti avvenimenti hanno spinto sempre più imprese a domandarsi se conviene oppure no investire su impianti fotovoltaici. Con il caro energia e la situazione di crisi tra Russia e Ucraina che sembra ancora non terminare, questa domanda si fa sempre più urgente.

Inoltre, la questione della sostenibilità sembra non poter essere più messa in secondo piano per almeno due motivi. Il primo è sicuramente il risparmio sulle bollette, il secondo (forse anche più importante) di responsabilità nei confronti dell’ambiente.

In questo articolo parleremo della convenienza degli impianti fotovoltaici e degli incentivi fotovoltaico 2022 per le imprese. Lo Stato infatti ha messo a disposizione di le piccole e medie imprese, industrie e PA delle importanti agevolazioni per la costruzione di impianti energetici fotovoltaici.

Impianti fotovoltaici: convenienti anche senza incentivi?

Prima di entrare nel merito dei bonus e degli incentivi statali per il fotovoltaico 2022 imprese, proviamo a capire se investire su questi sistemi conviene anche senza detrazioni.

Considerando il calo dei prezzi dei pannelli solari e degli storage e l’aumento del costo dell’energia, gli impianti fotovoltaici diventano sempre più convenienti per tutti. Non è solo un discorso economico: produrre energia da fonti rinnovabili contribuisce a salvaguardare maggiormente l’ambiente in cui viviamo. Ecco perché aziende come Solar Cash continuano a occuparsi di energie rinnovabili! Un settore che implica investimenti sempre più alla portata di piccole che per le medie e grandi imprese.

Di fatti, un impianto di autoproduzione elettrica ha un costo tale che può essere ripagato nel corso di pochi anni. Ciò anche senza incentivi fiscali. Tuttavia, è un bene che lo Stato abbia decretato aiuti per la costruzione di tali impianti. In questo modo lo Stato dimostra la validità del cambiamento in questione e promuove una sempre più auspicata sostenibilità energetica per tutti.

Incentivi fotovoltaico 2022 per le imprese

Il 2022 passerà alla storia come l’anno del caro energia. Anche per questo motivo, il susseguirsi degli incentivi statali potrebbe davvero essere un punto di svolta per il futuro delle imprese nel nostro Paese.

Per quanto riguarda le imprese presenti nel sud Italia e, in particolare, quelle nelle regioni di Basilicata, Abruzzo, Campania, Calabria, Molise, Sardegna, Puglia e Sicilia, il Governo ha dato il via a un credito d’imposta per gli impianti fotovoltaici per le imprese. Gli incentivi vanno ad abbattere i costi sostenuti per migliorare e incrementare l’efficienza energetica.

Inoltre, sempre tramite il decreto che attiva delle misure di urgenza per contrastare il caro energia, è stato istituito un fondo dedicato alle energie rinnovabili che conta 267 milioni di euro. Il fondo istituito tramite la nuova Legge Sabatini prevede di rilasciare alle piccole e medie imprese dei contributi per la realizzazione di impianti fotovoltaici. Lo stesso Ministero della transizione ecologica, individuerà quali sono le potenziali imprese che potranno beneficiare di tali fondi, definendo anche i rispettivi vincoli di accesso. A gestire l’erogazione di questi fondi sarà poi il GSE, ossia il Gestore dei Servizi Energetici.

Tutte le aziende che decidono di procedere con questi interventi, installando impianti fotovoltaici sul tetto per l’autoproduzione di energia, potranno decidere se entrare o meno a far parte di una comunità energetica. Il farne parte apre la strada a una serie di tariffe incentivanti che sono state direttamente concordate con il GS. Questa è un’ulteriore spinta a motivare le piccole e grandi imprese a intraprendere questo importante passaggio verso l’autosufficienza energetica e, al contempo, permettere una migliore e più equa distribuzione energetica lungo tutto il nostro Paese.

Incentivi fotovoltaico 2022 per le imprese e semplificazioni burocratiche

Un obiettivo del decreto Energia emanato dal Governo è quello di semplificare la procedura di installazione di pannelli fotovoltaici sui tetti, sia dei privati, sia delle imprese, industrie e strutture agricole.

Andando ancora nello specifico, il decreto prevede che l’installazione di impianti fotovoltaici sia equiparata a interventi di manutenzione ordinaria. Questo si traduce in una più semplificata manovra di azione da parte degli individui che decideranno di usufruire degli incentivi fotovoltaico 2022 per imprese e privati. Non occorreranno più permessi speciali, autorizzazioni o atti amministrativi di assenso per attivare i lavori di rinnovamento.

In più, la norma prevede un modello semplificato di azione anche per gli impianti con una potenza energetica superiore ai 50 KW e inferiore ai 200 KW, rendendo l’adeguamento più facilitato anche per gli edifici pubblici e le grandi aziende.

Focus sulle imprese agricole

Le imprese agricole ricoprono una grande importanza per l’economia dello Stato e la crisi energetica le ha duramente indebolite. Indebolimento che deriva anche per l’innalzamento dell’inflazione e quindi del costo delle materie prime. Insomma, un dispendio maggiore e un’entrata certamente minore.

Per questo motivo, nel 2022 si parla di Agrisolare, ossia di energia fotovoltaica destinata alle imprese agricole, con installazioni sui tetti dei capannoni ad uso agricolo e delle stalle. Sono, infatti, 1,5 miliardi di euro i fondi destinati a queste imprese per garantire una produttività di 0,43 KW di energia senza l’occupazione di suolo. Questi fondi saranno erogati con un contributo in conto capitale del 65% e con una maggiorazione della percentuale di altri 25% per i giovani agricoltori che decidono di adeguare la loro impresa al nuovo sistema di energia pulita.

Il fotovoltaico in termini di costi

Come detto in precedenza, i prezzi dei pannelli solari si sono abbassati notevolmente dalla loro prima apparizione in questi ultimi dieci anni. I prezzi si sono però stabilizzati negli ultimi due anni proprio a causa dell’innalzamento della domanda sul mercato.

I dati forniti dal GSE sul prezzo all’ingrosso degli impianti fotovoltaici indicano che questi sono scesi di oltre l’80% dal 2009 al 2019. A questo va anche aggiunta l’innovazione tecnologica che nel frattempo ha compiuto passi da gigante, dando vita a impianti fotovoltaici più compatti e molto più semplici da installare.

Tutti questi fattori fanno sì che gli incentivi statali per gli impianti fotovoltaici siano davvero un grosso aiuto alle imprese. Aiuto che va a sommarsi alla già positiva situazione dei costi degli stessi impianti, anche senza calcolare le varie detrazioni.

Insomma, forse mai come in questo momento il tempo è davvero denaro, perché questi dati parlano chiaro e da questa nuova energia non potremmo trarne che vantaggi.

Una scelta intelligente per le imprese e le industrie che intendono usufruire delle agevolazioni fiscali per l’installazione degli impianti fotovoltaici, affidandosi ad aziende specializzate nel settore. Solar Cash è una di queste.

Da sempre operativa nel campo delle energie rinnovabili e nella progettazione di impianti fotovoltaici anche di grande portata energetica, Solar Cash può essere la giusta soluzione per assicurarsi l’ottenimento degli incentivi fiscali. Contattaci se vuoi intraprendere questo percorso verso il risparmio energetico (alleggerendo la bolletta), ma anche verso un’energia più efficiente, sostenibile, pulita e rispettosa dell’ambiente.

Compila il modulo che trovi qui sotto con i tuoi dati per contattarci! Aspetta la chiamata di un nostro operatore!

#gates-custom-62c19e9e984df h3:after {background-color:#e6be1e!important;}#gates-custom-62c19e9e984df h3:after {border-color:#e6be1e!important;}#gates-custom-62c19e9e984df h3:before {border-color:#e6be1e!important;}

Compila il form con i tuoi dati ed attendi la chiamata del nostro operatore!


Compila il form con i tuoi dati
Translate »
Apri la chat
hai bisogno di aiuto ?
Ciao
Come posso aiutarti ?